Magazine Cultura

Le Notti Bianche di Amsterdam

Creato il 14 giugno 2012 da Witzbalinka

Il termine ¨notti bianche¨ non indica solo al fenomeno che avviene ogni anno intorno al solstizio d’estate in virtù del quale in Lapponia ed in alcune città del nord d’Europa come San Pietroburgo per una intera stagione non scende mai la notte. Si riferisce anche a un racconto breve di Dostoievski segnato, come la maggior parte della sua produzione letteraria, da una certa concezione dell’attesa.

Le Notti Bianche di Amsterdambianche amsterdam" />bianche amsterdam" />bianche amsterdam" height="333" width="500" alt="notti bianche amsterdam" />

In una celebre conferenza data negli anni Ottanta alla Fermis di Parigi, senza menzionare in alcun modo lo straordinario adattamento cinematografico del racconto dell’autore russo realizzato da Visconti, Gilles Deleuze teorizza in maniera ammirabile le ragioni che possono muovere un cineasta di adattare un grande romanzo, che in sua opinione si trovano in diretta relazione con l’eventuale corrispondenza tra le idee espresse nel libro e le idee del regista sul cinema, producendo così un incontro straordinario.

A esempio, secondo lui una delle possibili spiegazioni dell’interesse di Kurosawa per Dostoievski è da ricercarsi nel fatto che nei racconti di quest’ultimo i personaggi, frequentemente caratterizzati da una condizione di grande mobilità, inquietudine ed agitazione, dimenticano spesso dell’obiettivo delle proprie azioni, indipendentemente dal grado di urgenza degli assunti di cui apparentemente si occupano, persino in caso di questioni di vita o di morte. Ne consegue che le emergenze trascendentali in cui tali personaggi sembrano sempre intrappolati perdono consistenza, davanti all’incertezza di fondo derivata dal fatto che si presentano sempre questioni più urgenti dalla natura totalmente sconosciuta, che li trattengono a verificare di cosa si tratti, di solito senza riuscirci. È presente la certezza dell’esistenza di un problema più profondo che tuttavia resta oscuro, sebbene all’improvviso ci si renda conto che la cosa più importante sia, appunto, determinare di cosa si tratti. Lo stesso accade nelle opere di Kurosawa: i personaggi si trovano in situazioni impossibili che però sfumano di fronte a un problema idiota più importante, urgente e decisivo che li corrode e la cui natura deve essere scoperta prima di qualsiasi altra cosa.

Eccezionalità, mobilità, inquietudine, agitazione e sospensione temporale caratterizzano dalla sua fondazione a Parigi nel 2002 anche il Festival delle Notti Bianche, che verrà celebrato ad Amsterdam per il terzo anno consecutivo nella notte tra il 16 e il 17 giugno http://www.nuitblancheamsterdam.nl/ Dalle sette di sera alle sette di mattina la cittadinanza rimarrà attiva, mobile, inquieta ed agitata grazie a un circuito affascinante intorno ad edifici vuoti, alcuni dei quali sono tra i più inquietanti di Amsterdam, spiazzi ed aree desolate dove si trovano sorprendenti imprevisti in forma di opere d’arte contemporanea, fedeli allo spirito d’avanguardia e innovazione che caratterizza da sempre le notti bianche di questa bella città di canali.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Sinéad O’Connor ad Amsterdam

    Sinéad O’Connor Amsterdam

    Torna dopo un lungo silenzio la star della musica irlandese Sinéad O’Connor: il 17 aprile presenta al Paradiso di Amsterdam i migliori brani della sua carriera... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Primavera ad Amsterdam

    Primavera Amsterdam

    Nel sud d’Europa e nei paesi con clima mediterraneo si comincia a sentire la primavera ancora prima che arrivi. Il bel tempo si dà il cambio con giornate... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Rufus Wainwright ad Amsterdam

    Rufus Wainwright Amsterdam

    Il cantautore statunitense-canadese Rufus Wainwright e la sua band suoneranno questo 27 aprile al Melkweg di Amsterdam; sarà questa la tappa olandese del tour... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Queen’s Day ad Amsterdam

    Queen’s Amsterdam

    Il 30 aprile si celebra ad Amsterdam il Queen’s Day, il giorno del compleanno della Regina Madre. Questa ricorrenza è festeggiata in tutti i Paesi Bassi con... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, MONDO LGBTQ, SOCIETÀ, VIAGGI
  • Rolling Kitchens ad Amsterdam

    Rolling Kitchens Amsterdam

    Mangiare all’aria aperta è una delle cose più belle della primavera e dell’estate. Dopo un inverno desolante, grigio e pieno di neve o pioggia, passeggiare... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Netwerkborrels ad Amsterdam

    Netwerkborrels Amsterdam

    Nonostante la nota liberalità della capitale olandese con le ultime leggi Amsterdam sta diventando più restrittiva quanto al commercio di marijuana (non il... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Norah Jones ad Amsterdam

    Norah Jones Amsterdam

    Oltre ad essere il nome di una delle più influenti e meno popolari band dell’esplosione punk-garage-grunge tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI