Magazine Lifestyle

Le pagelle: CHRISTIAN DIOR SPRING SUMMER 2013

Creato il 29 settembre 2012 da Modainsegniblog
Le pagelle: CHRISTIAN DIOR SPRING SUMMER 2013
Il mondo della moda ha dell'incredibile. Basterebbe fermarsi a pensare per un secondo a come siano stati cambiati i connotati, nelle ultime stagioni, a questa importante maison: dall'opulenza di Galliano al minimalismo di Simons. Dalla dissenteria alla stipsi. Punti di vista lontani anni luce l'uno dall'altro che, per chissà quale scherzo del destino, in tempi e situazioni diversi, sono confluiti all'interno della stessa scatola. Ma ora è il momento di Raf, le dietrologie nel fashion world lasciano il tempo che trovano. Nuova veste grafica, forse troppo grafica! Trattenuto l'inizio con piccoli plisset e abbinamenti gonnellino-bermuda/giacca scampanata con piccoli elementi decorativi (sparati là tanto a dire "le decorazioni ci sono"), ci si lascia poi andare in volumi più rilassati con top aderentissimi, gonnelloni e abiti doppiati di organze fiammate, stampe floreali e top asimmetrici dalle tinte uniposka: colori aciduli a cui ci si affida per cercare di salvare una collezione che descrive una curva discendente a rotta di collo. E' ancora prestissimo per tirare le somme ma l'orizzonte è come se mostrasse una slittamento dell'esperienza Jil Sander direttamente in Dior. La reinterpretazioni passa attraverso lo stesso stilema... sottrarre a tutti costi, anche quando una maison ha costruito il proprio potere e la propria personalità sull'addizione. Non è un designer da quattro soldi e sicuramente saprà prendere in mano, al meglio, le redini di questa deliziosa maison. Ma per ora è un 4.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog