Magazine Lifestyle

Le pagelle: MAX AZRIA SPRING SUMMER 2011

Creato il 13 settembre 2010 da Modainsegniblog
Le pagelle: MAX AZRIA SPRING SUMMER 2011
Da Bcbg a Max Azria c'è concordanza d'intenti: leggerezza e intimo fresco con capi ariosi, svolazzanti, che strizzano l'occhio alla tramontana. Altro che Chilly... sarà fresca sempre, dalla mattina alla sera, anche nei giorni segnati di rosso. Linee semplici, tutto è ridotto ad un osso di seppia, tutto è alleggerito sia nei materiali che nelle forme anche attreverso l'uso di colori tenui, cipriati e l'ostracizzazione della costruzione che, quando c'è, diventa puro divertimento, un susseguirsi di incastri dall'intento più che altro decorativo, un gioco superficie-linea che non aggiunge assolutamente nulla di nuovo al racconto. Trasparenze, qualche stampa digitale, volumi che si disegnano sul corpo... una detersione che è perfettamente nelle corde del marchio ma che è molto meno interessante che nelle collezioni precendenti in quanto si perde in un'essenzialità (ma anche essenzialismo) che rasenta più che l'astrazione intellettuale la banalità. Un 6. Peccato!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog