Magazine Cultura

Le Raccoltine di SfigatIndie - "3canzoni3"

Da Frankie89 @FrankieDP
Le Raccoltine di SfigatIndie - La prima compilation di SfigatIndie = questo è un blog serio. YEEEEE!!!No, aspè, è fatta a cazzo di cane = non lo è. YEEEEE!!!
2012"Quanno se' 'n crisi greativa sempliscemente 'nventa 'na nuova rubbrica cojona: ce metti 'n fotomontaggio blasfemo de 'n disco semi-famoso e ha' risorto" diceva sempre mi' nonno, paciallanimasua.A dire il vero non so se farò di questa roba una nuova rubrica però questa mi pare un'ottima occasione per parlare di un paio di brani (+ 1) che mi parevano assai interessanti ma che non hanno, a oggi, nessun album in cui rifugiarsi.Cominciamo con i più seri:
Craxi Driver - "Silvio is Dead"
Loro li ho scoperti grazie a un post di un blog che diceva più o meno "ragazzi, questa è la nuova merdolona!" e io come una indie-mosca mi ci sono fiondato. E in effetti con quelle chitarre taglienti blocpartyane, quella tastierina, quella voce un po' effettata che ripete il ritornello "uhmmmmmmmmm uer's mai fiuciur beibe?!", la morte inventata del nostro amato ex-presidente e un nome carismatico come Craxi Driver non è che si può sbagliare poi tanto. I Craxi Driver sono il progetto di Franz Lenti (direttore di Livù Magazine) da Grottaglie (Taranto, Puglia), un simpatico ragazzo coi mustacchi che da quelle parti credo sia abbastanza un QIP (Quite Important Person: termine che ho inventato al momento)."Che ne sai?" Lo so perché ho avuto modo di conoscerlo. "E perché?" Perché sono nel video! Pappappero! Perciò sono famoso e mi faccio le interviste da solo! "Come hai fatto ad essere nel primo e unico video dei Craxi Driver girato dalla ganza Qamile Sterna?" Dunque...dato che quando la sentii la canzone mi parve proprio una merdolona bombotronica  scrissi spesso sulla loro pagina facebook "ehi lo sapete che la vostra canzone mi pare proprio una merdolona bombotronica?". "E allora?" Allora un giorno il suddetto Lenti Franz mi scrive "ehi, passiamo a Roma per fare un video: che ne dici di partecipare?". E io "sì, cacchio, sì!"
Oh, che figata di roba è l'internet: mi ha fatto passare un afosissimo e zanzarissimo pomeriggio d'Agosto a correre per Villa Borghese con un monitor in mano ma alla fine posso dire "guarda mamma sono su Youtube!". Il sottoscritto è quello in maglietta bianca e jeans corti non troppo eterosessuali.Purtroppo, nonostante si fosse parlato anche di un album di debutto ("Italians Do It Worse") al momento il progetto è in stallo. Perciò cliccate sul video, guardatelo una decina di migliaia di volte a testa e rendete i Craxi Driver qualcosa di più che una one-hit wonder.

DID - "Stop Giving Up"
I DID vengono da Torino, un po' come i Drink To Me (che vengono da Ivrea). E un po' come loro spingono la musica italiana verso succosi lidi sintetici come i succhi di frutta alieni del Lidl. Di questo pezzo non c'è molto da dire tranne che pur essendo sognante e spumoso non lo è così eccessivamente da cadere in quella trappola della noia chiamata chillwave. Non a caso l'ho ascoltato milioni di volte: è così morbido e polposo che proprio non riesco a farne a meno. Proprio una hit primaverile perfetta.

Infine, ecco la boutade musicale:
I Gatti - "Reflex"
Qualcuno si ricorderà che quando spuntarono fuori per la prima volta I Cani assieme a loro vennero fuori alcune parodie come I Criceti e I Gatti. Questi ultimi in particolare avevano anche delle canzoni: non proprio eccellenti, invero, ma comunque ispirate nello stile al gruppo canino in questione. Ma questi Gatti di cui vi parlo ora non sono quegli stessi Gatti. Infatti, esiste un'altra band chiama I Gatti, sempre ispirata a I Cani, che ha prodotto questa perla un po' pirla chiamata "Reflex". Non sono riuscito a trovare mezza informazione circa questa band. Non ricordo nemmeno chi mi ha fatto sentire questo magnifico pezzo gigione con tanto di tastierina assassina per la prima volta. Se ne sapete di più - anzi se siete proprio voi I Gatti - vi prego di informarci. Questa NON può essere l'unica canzone.

Allora che aspettate?
Downloadate subito la magnifica prima Raccoltina di SfigatIndie

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le Havre

    Havre

    Mi basta un semplice dettaglio.Una sola frase, un solo volto, una sola inquadratura, e vi saprò riconoscere con assoluta certezza un film a caso del regista... Leggere il seguito

    Da  Zaziefromparis
    CINEMA, CULTURA
  • Le mani

    mani

    Prendersi per mano, un gesto semplice, innocente, protettivo, che non conosce codici culturali o cronologici, che da sempre denota attenzione, cura, affetto,... Leggere il seguito

    Da  Odio_via_col_vento
    ARTE, CULTURA
  • Le duellanti

    duellanti

    Ho cominciato a sentir parlare di Meryl Streep quando ancora avevo tutti i capelli in testa (e ne è passato di tempo...): 'Lady Oscar' il suo soprannome... Leggere il seguito

    Da  Kelvin
    CULTURA
  • Le foibe

    foibe

    Ieri pomeriggio ho ricevuto un sms da Marco Rizzo,segretario nazionale di CSP,Comunisti sinistra popolare,in cui mi diceva che alla sera sarebbe stato da Vespa... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA, TELEVISIONE
  • Le liberalizzazioni

    1) Più facile aprire un panificio, sforbiciate numerose (e cervellotiche) pratiche burocratiche. 2) Obbligo per le banche di comunicare al cliente qualunque... Leggere il seguito

    Da  Ognimaledettopost
    CULTURA
  • Le braci

    braci

    Titolo: Le braciAutore: Sándor MáraiTitolo originale: A gyertyák csonkig égnekTraduzione: Marinella D'Alessandro con il contributo della Hungarian Book... Leggere il seguito

    Da  Nicky
    CULTURA, LIBRI
  • Le campanelle

    campanelle

    Quante campanelle ho sentito suonare nella mia vita! Quella di casa dei miei genitori: terminava con una molla che vibrava quando uno da fuori l’azionava. Leggere il seguito

    Da  Viadellebelledonne
    CULTURA, LIBRI

Magazines