Magazine Lifestyle

[link] Michela Riba, venerdì 21 gennaio - 18,30 alla PGM

Creato il 20 gennaio 2011 da Omino71
Il gioco della sfera di vetro.
Una delle scene più famose della la storia del cinema è Veronica che sul treno guarda il mondo al contrario riflesso in una sfera di vetro (La doppia vita di Veronica, K. Kieslowski). Guardando i quadri di Michela Riba si ha la stessa sensazione di Veronica: un rovesciamento del punto di vista, uno specchio tecnicamente perfetto fino al limite fotografico nei volti, nella pelle, nei corpi, e un pugno “pop” nei vestiti, negli accessori, negli sfondi a tinte piene. Siamo davanti a delle gigantografie di donne senza emotività, eppure armoniose, immerse in un rigore assoluto.
L'assenza di emozione dei volti è l'assenza di profondità in tutto il resto del quadro: dietro lo sfondo è piatto, davanti i vestiti sono piatti... Esce solo il corpo, lì a metà, sospeso in una bugia infinita del tempo, volto che si fa maschera, che si svuota totalmente da qualsiasi sentimento. Il corpo è l'unica cosa degna di essere dipinta con una mano splendida, ma che non ha niente da emozionare, niente da far vedere al mondo se non se stesso, o meglio, la sua icona.
Questa doccia fredda è guardare il mondo al contrario, è trasferire su tela, come una sindone, il senso più profondo del nostro tempo.
Eppure le sue opere mettono allegria, e tanta anche.
È qui la vera grandezza artistica di Michela Riba: il paradosso del gioco della sfera di vetro, un gioco appunto, un semplice effetto ottico e di contrasto dato dalla sua indiscutibile perfezione tecnica nella pittura ad olio. Oppure un altro modo di vedere il mondo.
Sta a te che guardi decidere da che parte stare.
MICHELA RIBA vista da lei medesima
Il più grande ostacolo alla comprensione di un’ opera d’ arte è quello di voler capire capire... bho?! un parolone io noto solo il brutto delle cose... eliminandolo ne rimane il bello tra mistico fantastico e realtà come in una favola surreale i 2 più grandi temi dell’ arte astratto e figurativo
si incontrano in una ricerca artistica e una grande passione per la moda la fotografia e il glamour alla base di tutto far parlare gli occhi, lo specchio dell’ anima e render cosi vivo il quadro. toni vividi note intense di colori nuance imperative di bianco e nero creano giustapposizioni grafiche tutto racchiuso dall’ eleganza cercare di andare avanti in questa realtà
nella quale tutti ci rinchiudiamo sognando un qualcosa che solo tu spettatore
puoi vedere scrivi la storia del mio quadro ed io artista ne sarò incantata perchè sarò riuscita a riscuotere in te sensazioni ed emozioni facendo parlare del mio quadro
IL VIDEO
Durante la presentazione e per tutta la durata della mostra verrà proiettato un video realizzato da PGM che presenta Michela Riba e le sue opere. Un modo nuovo per far conoscere e promuovere i giovani talenti che intreccia pittura, musica, immagini e poesia in una forma assolutamente innovativa ed originale.
L'INAUGURAZIONE
Questa volta ad arricchire la serata d’inaugurazione della mostra saranno Francesca e Marchino del Bistro. Il loro contributo in tartine, cocktail e musica sarà ispirato all’arte di Michela Riba e fornirà ai presenti l’occasione di confrontarsi con un diverso punto di vista. Per altri “punti di vista” dello stesso genere: Bistro, piazza Ellero 48 a Mondovi
IL CORSO
“Il disegno e il colore non sono affatto distinti. Man mano che si dipinge, si disegna. Più il colore diventa armonioso, più il disegno si fa preciso”. Paul Cézanne. Michela Riba propone con la PGM, un corso di pittura in 8 lezioni. Questa iniziativa ha lo scopo di stimolare un incontro costruttivo con l’arte di Michela dando la possibilità, a chi lo desidera, di realizzare una vera esperienza pittorica. L’artista ci guiderà, indicandoci il suo modo di “vedere le cose”, all’analisi della “figura umana” scoprendo come questa rifletta la luce e sfumi i colori. La volontà di Michela è quella di farci entrare nel suo mondo dove “senza emozione o misteriosa consonanza col reale l’arte non può esistere”. Sono quindi aperte le iscrizioni al corso (entro il 28 gennaio). Le lezioni si terranno di martedì (dal 1 febbraio al 22 marzo) dalle ore 20,30 alle 22,00 presso i locali della PGM. Il numero massimo è di 15 allievi.
Per info ed iscrizioni: 0174670458/3381461223 o direttamente in via Beccaria, 35 a Mondovì.
PGM
La Piccola Galleria Materica non è un'associazione non è una galleria in senso stretto (e neppure largo) non ha finanziamenti di alcun tipo è nata e sopravvive per la follia di 2 appassionati d'arte + 1 entrata nel tunnel di recente ha deciso nella sua nuova sede di viabeccaria35 di diventare un luogo dove presentare, a totale discrezione e giudizio dei pazzi di cui sopra, gli autori e gli artisti più bravi e promettenti, certi che un giorno il tempo le darà ragione. E non dite poi che non ve l'avevamo detto...


in via beccaria 35/f a Mondovì
---------------------------------
PGM è
www.viabeccaria35.com
pgm@viabeccaria35.com

---------------------------------


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :