Magazine Cinema

Magic City: se Mad Men incontra Boardwalk Empire

Creato il 05 maggio 2014 da Valentinaariete @valentinaariete
Il 9 aprile arriva su Sky Atlantic “Magic City”, serie sull’ambizioso propietario di un hotel di lusso, interpretato da Jeffrey Dean Morgan, nella Miami di fine anni ’50, tra gangster, Frank Sinatra e glamour in stile età dell’oro di Hollywood  Magic City: se Mad Men incontra Boardwalk Empire Spiagge infuocate, piscine cristalline, donne sinuose fasciate in abiti da sogno, la voce calda e vellutata di Frank Sinatra: siamo a Miami, alla fine del 1958, Ike Evans, ambizioso proprietario del Miramar Playa, hotel di lusso della città, sta organizzando la festa per l’ultimo dell’anno. La lista degli invitati è quella delle grandi occasioni, politici, stelle di Hollywood, tutti vogliono venire a sentir cantare Frank Sinatra nel lussuoso hotel di Ike. Ma la minaccia di scioperi e intoppi spinge Ike a legarsi mani e piedi con Ben Diamond, gangster della città dai metodi non proprio ortodossi.  Luci soffuse, bar fumosi, femme fatales dalle labbra color fuoco: questa è “Magic City”, serie tv creata dal regista e sceneggiatore Mitch Glazer, nato e cresciuto a Miami, per il canale Starz, in cui si racconta l’afosa e ambigua città della Florida attraverso gli occhi di uomini e donne della fine degli anni ’50 che sembrano usciti direttamente da un film della Hollywood dei tempi d’oro. In “Magic City” tutto è elegante e prezioso: dagli abiti scintillanti delle donne, alle auto d’epoca fino all’impressionante e dettagliata ricostruzione di interni e scenografie. Una confezione davvero sontuosa e ricercata quella di “Magic City”, che ricorda immediatamente quella di “Mad Men”, serie AMC sui pubblicitari degli anni ’60, cui si aggiunge anche la suggestione di “Boardwalk Empire”, la serie HBO ambientata ad Atlantic City durante il proibizionismo creata da Martin Scorsese, visto l’intreccio che vede protagonisti gangster e criminali. 

Magic City: se Mad Men incontra Boardwalk Empire

Jeffrey Dean Morgan è Ike Evans

Jeffrey Dean Morgan, il Denny Duquette di “Grey’s Anatomy” e John Winchester in “Supernatural”, è il volto virile e affascinante di Ike Evans, centro motore della storia, imprenditore ambizioso e disposto a tutto pur di salvare i suoi interessi; ad affiancare il protagonista una schiera di donne bellissime, a cominciare da Olga Kurylenko, che interpreta Vera, ex show girl e moglie di Ike. Nei panni del cattivo della situazione c’è Danny Huston, che dà volto a Ben Diamond, gangster che cerca di impossessarsi dell’hotel di Ike e che avrà più di un motivo per odiare la sua famiglia quando il primogenito di Evans, Stevie (Steven Strait), comincerà una relazione segreta con la sua donna trofeo, la sirena Lily (Jessica Marais).  Relazioni torbide, tanti nudi, ricostruzione storica curatissima e attori affascinanti: la confezione di “Magic City” è impeccabile e sopperisce a una mancanza di sviluppi incisivi nella trama, puntando tutto sulla costruzione di un’atmosfera che ha la consistenza impalpabile di un sogno alcolico e fumoso, come quella del lussuoso bar del Miramar Playa hotel, con gli oblò azzurri divenuti subito simbolo della serie targata Starz.  La prima stagione di “Magic City”, composta da otto episodi, arriva in Italia dal 9 aprile con il primo episodio, mentre i successivi andranno in onda ogni lunedì alle 21:10 a partire dal 14 aprile sul nuovo canale Sky Atlantic. Galleria personaggi. Pubblicato su TvZap.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Monuments Men – La recensione

    Monuments recensione

    by Valerio Daloiso · 15 febbraio 2014 Mr.Clooney si confronta con il secondo conflitto mondiale in Monuments men, raccontandoci un capitolo... Leggere il seguito

    Da  Drkino
    CINEMA, CULTURA
  • Monuments men

    Monuments

    Proveniente dal 64° Festival di Berlino, è giunto sui grandi schermi italiani Monuments Men, il quinto film da regista di George Clooney dove si racconta d... Leggere il seguito

    Da  Thetalkingmule
    CINEMA, CULTURA
  • Monuments Men

    Monuments

    Pensavo al solito, scontatissimo prodotto hollywoodiano, nel senso meno nobile del termine: mi sbagliavo. Il cast stellare non è – come temevo – lo stratagemma... Leggere il seguito

    Da  Giulianoguzzo
    CINEMA, CULTURA
  • Monuments Men (2014)

    Monuments (2014)

    Mercoledì sera sono andata a vedere Monuments Men (The Monuments Men), diretto e sceneggiato da George Clooney a partire dal libro The Monuments Men: Allied... Leggere il seguito

    Da  Babol81
    CINEMA, CULTURA
  • Monuments Men

    Monuments

    Salvare il salvabileFilm da non perdere.Da vedere assolutamente. Bellissimo! Li chiamavano "Monuments Men". Erano soldati. Tanto coraggiosi quanto improbabili. Leggere il seguito

    Da  Beltane64
    CINEMA, CULTURA
  • The Monuments men

    Monuments

    Regia: George ClooneyOrigine: USAAnno: 2014Durata: 118'La trama (con parole mie): sul finire della Seconda Guerra Mondiale l'esperto d'arte Frank Stokes,... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Monuments men

    Monuments

    Titolo originale: The monuments menPaese: U.S.A., GermaniaAnno: 2014Durata: 118 min.Genere: commedia, drammatico, guerraRegia: George ClooneySoggetto: R.M.... Leggere il seguito

    Da  Hovogliadicinema
    CINEMA, CULTURA