Magazine Poesie

Mai un trasloco

Da Monicasartori @carboncini
Quante cose inutili hai accumulato nella vita, una testa piena zeppa di cianfrusaglie, ciarpame inutilizzabile e mai un trasloco. Quanti pensieri vecchi e rimbombanti che riaffiorano sempre e non sai che fartene, non ti aiutano ad andare avanti, anzi ti portano sempre indietro, verso il declino. Se ti decidessi di spazzar via tutto ciò che non serve e tener ben pulito e ordinato, sistemare tutte le idee e i pensieri. Le incontri anche per strada le teste disorganizzate, le vedi, occhi spenti e sguardo all'insù, ottenebrate da anni di confusione, sbattono uno contro l'altra come le falene di notte alla ricerca della luce. Teste inanimate che corrono e viaggiano compiono le stesse azioni giorno dopo giorno, anno dopo anno. Annegano nella consuetudine, nell'abitudine. Di fermarsi non ci pensano proprio, nell'infinita convinzione di essere nel giusto, classica forma mentis di chi non vede più in là del suo naso. Eccole, le vedi in ogni ambito lavorativo, in ogni luogo preposto al divertimento, tutte gerarchicamente suddivise dagli anni di accumulo. No, non notano le teste sgombre da pregiudizi, da limitatezze e fissazioni. O se le notano se ne tengono ben lontane, ne hanno paura, non sanno dove possa essere il limite della loro influenza. E loro, le teste sgombre, palesano la loro disapprovazione.
All rights reserved ©

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines