Magazine Arte

Manet al cinema

Creato il 13 maggio 2013 da Artenellavita
Capolavori sul grande schermo

Manet al cinema

da Google Art Project

Si è visto nelle sale cinematografiche un film diverso, incentrato sulla grande mostra di Édouard Manet alla Royal Academy di Londra. Interessante per i commenti di artisti e storici davanti alle opere, è emozionante però soprattutto per l'impatto irresistibile che la dilatazione dei quadri nello spazio determina sullo spettatore.

La nostra impressione è che il cinema possa dare uno splendido contributo alla diffusione della conoscenza e dell'amore per l'arte. Trasposta sul grande schermo, una mostra diventa accessibile a un numero enorme di persone e consente nel buio della sala una visione come dire ravvicinata dei capolavori esposti.

Manet al cinema

Da Google Art Project

Manet sembra collocare i suoi personaggi sul limitare di uno spazio simbolico che si apre dietro di loro. Mentre guardiamo a tutto schermo la Gare de St. Lazare, le due figure in primo piano ci trattengono al di qua del fumo e del rumore che dominano ormai oltre la ringhiera di ferro. E se la bambina ci volge le spalle guardando il futuro di là, la giovane donna fissa uno sguardo consapevole e insieme enigmatico verso di noi.


Manet al cinema

da Wikimedia Commons

La stessa espressione di vaga nostalgia è nell'incantevole Barista delle Folies Bergère. Dietro di lei, nello specchio, c'è un mondo in movimento, luminoso e frivolo, gaudente e scintillante; lei, nel suo silenzio assorto, ci parla di un mondo perduto oggi per noi, ma che era forse perduto anche allora nella sensibilità dell'artista che vi coglieva la caducità delle cose e la loro sfavillante bellezza.


Manet al cinema

Bal masqué à l'opéra, particolare. Da Wikimedia Commons

Era un periodo complesso della storia della Francia, dove la borghesia, ormai conclamata protagonista della società e assurta a soggetto dell'arte sostituendosi a mitologie e religione, si vede fronteggiare minacciosamente dalla crescente classe operaia e sente vacillare le basi etiche e nobili della sua leadership. Manet, di agiata famiglia, riconosce la crisi dell'identità dorata che la borghesia post-rivoluzionaria si era attribuita.


Manet al cinema

da Wikimedia Commons

La donna non mitizzata afferma la sua orgogliosa solitudine nello sguardo della modella nuda del Déjeuner sur l'herbe e nella fastosa e superba offerta di Olympia


Manet al cinema

da Wikimedia Commons

Oggetto della pittura di Manet sono soltanto le persone e il loro mondo di emozioni, protagonisti o forse vittime delle vicende della storia e di una società in trasformazione. Eventi a cui Manet non è mai indifferente.


Elegantissima e composta nei colori oscuri e bruciati, l'Esecuzione dell'Imperatore Massimiliano ci pone dietro alle spalle del plotone, e il fumo bianco degli spari nasconde il sangue.

Manet al cinema

da Wikimedia Commons

Manet al cinema

F. Goya, da Wikimedia Commons

Manet ricorda il celebre e tragicissimo quadro di Goya congelandone i toni, come sembra fare anche ne Le Balcon, dove normalizza la torbida oscurità dell'interno goyesco.


Manet al cinema

da Wikimedia Commons

Manet al cinema

F. Goya, da Wikimedia Commons

La realtà, nuovo oggetto e obiettivo della prosa di Flaubert, questa tanto più ammaliante e perfetta quanto meno lo è quella, è anche l'oggetto della pittura di Manet che riveste di immobile incanto le figure e di assorta e indomabile malinconia gli sguardi. In essi si nascondono quei sogni e fantasie che prima gli artisti dipingevano, diventati ora simboli trasparenti da cercare nello sfondo della tela e dell'esperienza.


Manet al cinema

Da Wikimedia Commons

Manet al cinema

La "collezione" di Manet nel Google Art Project: colori fedeli, alta risoluzione e schede sulle opere.
Clic sull'immagine qui sopra per aprirla

___________________________________________________________________
Manet: Portaying Life. Royal Academy of Arts, Londra, gennaio-aprile 2013
Exhibition: la grande arte al cinema, Nexo Digital. Il filmato ad alta risoluzione dedicato alla mostra di Manet a Londra è stato proiettato l'11 aprile 2013 in contemporanea in oltre 1000 sale cinematografiche di tutto il mondo
Ricordiamo che una bellissima mostra di Manet è stata recentemente inaugurata a Venezia nel Palazzo Ducale e resterà aperta fino al 18 agosto 2013. Ecco il link.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines