Magazine Cinema

Marilyn, dietro l'ombra della diva

Creato il 26 settembre 2011 da Odette
http://www.nuweb.it/files//home/nanopubl/public_html/wp-content/blogs.dir/56/files//2009/05/marilyn-monroe-11.jpgHo lasciato passare ancora una volta troppo tempo dall'ultimo mio post su questo blog, e non che mi sia mancato il tempo o la voglia. Forse si sono alternati e dati il cambio in questa calda estate siciliana. Di film ne ho visti tanti, forse troppi, a dire di qualcuno. ma per me guardare film non è mai troppo, anzi, di tempo ne vorrei avere di più per poter vantare una cultura cinematografica alla Quentin Tarantino.
Oggi mi limiterò a sintetizzare i film di una grande stella del cinema mondiale, o meglio così dicono. Io prima di vederla recitare conoscevo solo il suo bell'aspetto, il suo indiscutibile fascino nonchè sex appeal e il suo nome. Marilyn Monroe. Il che non è poco, ma forse lo è se contiamo che lei non è un fenomeno di passaggio, lei è l'immortale donna più desiderata di tutti i tempi. Sicuramente non sono d'accordo sul fatto che Gli uomini preferiscono le bionde, e nemmeno che Quando la moglie è in vacanza i mariti fanno festa, nè tanto meno vorrei seguire un corso su Come sposare un milionario, quindi figuratevi se non si coglie l'ambiguità di A qualcuno piace caldo. Quattro film che hanno fatto la storia del cinema americano, se non per la storia per lo meno per la protagonista. Sicuramente sono dei film carucci da intrattenimento, fanno ridere, ma non posso fare a meno di constatare che in tutti e quattro i film il personaggio di Marilyn è costruito allo stesso modo per non dire che è lo stesso.
Marilyn, dietro l'ombra della divaOra capisco perchè la "poverina" si lamentò pretendendo di partecipare ad un film avendo un ruolo diverso e diversamente profondo degli altri che l'avevano resa nota. Si era stancata, indubbiamente, ma grazie a quei ruoli lì è diventata ciò che è, e non so se c'era o ci faceva. Sicuramente la sensualità è innata, o l'hai o non l'hai, ciò non vuol dire però che lei non ci abbia lavorato su. Lei dico, e tutto il lavoro che le stava dietro. Non nego neppure di aver guardato A qualcuno piace caldo perchè si vocifera che Marilyn fosse rimasta incinta di Tony Curtis durante le riprese. Siamo tutti un po' pettegoli a volte, perchè negarlo? A parte tutto, mi faceva piacere testare con i miei occhi cosa aveva di così speciale questa donna, perchè di voci in giro se ne dicono tante, che era speciale se non unica lo dicono tutti, ma perchè una che vuole fare questo mestiere deve fidarsi di quello che si dice? Ho visto tutti questi film sopracitati e non ho visto che quello che avevo sentito dire. Bellissima, si sa, bravissima e molto espressiva. Spero di vederla in un ruolo diverso dal solito, magari era anche capace di fare altro e gli studios l'hanno intrappolata nella svampita insensata e troppo pupa. Io personalmente mi sarei offesa alla quarta parte che mi avesero proposto in cui avrei dovuto fare la donna di facili costumi. Lei ha accettato, forse perchè era molto vicina a quei tipi di personaggi e in fondo in fondo era un poco vamp vanitosa. Anzi, non ne ho dubbi.http://1.bp.blogspot.com/-mX60yhD7hMk/TmAciowKXSI/AAAAAAAAAko/yhJE7rbpedw/s1600/marilyn-monroe-foto-3.jpg
http://1.bp.blogspot.com/-mX60yhD7hMk/TmAciowKXSI/AAAAAAAAAko/yhJE7rbpedw/s1600/marilyn-monroe-foto-3.jpgComunque sia è stata, è e resterà un mito. Tutte le donne dovremmo avere un minimo della sua sensualità e del suo fascino. E dico un minimo, quello necessario a farci morire da vecchie al calduccio nel nostro letto, e non prima.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog