Magazine Motori

Massimo Torre, dalla pista alla scuola piloti

Da Carlo69 @F1Raceit
Interviste torre3

Published on novembre 15th, 2012 | by Giulio Scaccia

0

Massimo Torre, istruttore capo della Herny Morrogh Racing Drivers School fa il punto dopo circa un anno e mezzo dalla ripresa dell’attività a Battipaglia, sul circuito del Sele.

Dalla pista, a capo istruttore della scuola. Che consiglio daresti ad un ragazzo che si vuole avvicinare alle corse?

“La base è divertirsi. Poi per il ragazzo magari che scende dal kart, il consiglio che posso dare è di rimanere umile, piedi ben saldi per terra. E’ un mondo si può fantasticare molto con la testa e gli stessi addetti ai lavori ti portano a farlo. L’umiltà è la prima cosa. Se poi c’è talento, un budget e quindi una vettura competitiva, allora si può creare un buon pilota”.

Massimo Torre, dalla pista alla scuola piloti
Massimo Torre vincitore del supercorso federale CSAI, poi il formula 3000 con una vittoria in Germania e la Formula Master. Poi si è un po’ arrestato tutto. Qualche rimpianto?

“Rimpianti no, ci sono stati grandissimi sforzi da parte mia e della mia famiglia per il lato economico. Abbiamo fatto il possibile. E’ un mondo difficile e i percorsi sono molto tortuosi.  Rifarei quello che ho fatto. E’ facile non raggiungere gli obiettivi studiati a tavolino. Ci vuole tanto per crescere e pochissimo per tornare indietro”.

Quanto ti piace insegnare?

“Mi piace tantissimo. E’ una cosa che ho scoperto pochi anni fa. Ho iniziato a collaborare con Henry nel 2006, quando facemmo un corso al mio compagno di squadra Cristian Ghedina, in Formula 3000, che aveva problemi nella gestione del set up e nel dialogo con l’ingegnere di pista. Lo portammo alla scuola, Henry mi chiese un aiuto in tal senso e da lì ho iniziato a collaborare. Insegnare è difficile, anche qui cerco di dare il massimo, gli allievi sono soddisfatti .  Anche qui l’umiltà è fondamentale e migliorarsi è altrettanto fondamentale”.

Massimo Torre, dalla pista alla scuola piloti
Massimo, la scuola sta iniziando lentamente a carburare e i progressi si vedono. Quali sono le tue sensazioni?

“Sono assolutamente buone. Stiamo facendo molti progressi e pian piano iniziamo a raccogliere i frutti di quanto seminato. Il rinnovo del parco auto è stato fondamentale per tenerci al passo coi tempi e per rinnovare anche l’immagine della Scuola. Le due Mirage, che sostituiranno le F. Ford 1.6 ed anche le 1.8, insieme all’acquisto della Formula Renault 2.0 hanno rappresentato uno step importante. Siamo però fermamente convinti di mantenere le F. Ford per via del cambio manuale ad innesti frontali con schema ad H. Il cambio sequenziale è ormai di largo uso sulla quasi totalità delle monoposto, ma copre molte difficoltà. I corsi base, quindi, continueremo ad effettuarli con le datate, ma valide e formative F. Ford”.

Si è concluso da pochi giorni l’evento organizzato con il Porsche Club Campania. Un vero successo…

“Sì, i partecipanti erano tutti soddisfatti e contenti della giornata trascorsa in pista e pare vogliano tornare. In tutti e 13 abbiamo riscontrato delle carenze tecniche di guida, ma sono quelle fisiologiche di quasi tutti gli automobilisti, anche se appassionati come loro. Siamo comunque riusciti in buona parte a risolverle: hanno imparato ad usare bene il cambio ed i freni ed in parte ad impostare giuste traiettorie. Dritte che saranno molto utili anche e soprattutto su strada…”.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Torre di caprese futuristica

    Torre caprese futuristica

    Sole, caldo, voglia di cibi freschi. Adoro l’estate per questo! Certo, quando vedo la solita mozzarella con i pomodori un po’ di tristezza mi viene…che barba... Leggere il seguito

    Da  Eatitmilano
    CUCINA, DOVE MANGIARE, LIFESTYLE
  • giugno: giove ottimo massimo

    giugno: giove ottimo massimo

    Alla fine arriva Giove. Questo potrebbe essere il titolo del film dedicato al mese di giugno, con la partecipazione speciale del segno dei Gemelli. Leggere il seguito

    Da  Ginny
    HOBBY, PER LEI
  • Massimo Gramellini Fai Bei Sogni

    Massimo Gramellini Sogni

    9 Giugno 2012 A cura di: Pietro Caviglia Non ricordo l'ultima volta che ho letto un libro tutto d'un fiato, in un unica manche, dall'inizio alla fine. Leggere il seguito

    Da  Iyezine
    CULTURA
  • Primus di Massimo Valentini

    Primus Massimo Valentini

    Massimo Valentini è nato a Cosenza nel 1973. È scrittore emergente e giornalista pubblicista molto attivo nel campo della divulgazione. Leggere il seguito

    Da  Nasreen
    CULTURA, LIBRI
  • Pio La Torre: nuove indagini

    Torre: nuove indagini

    Pio La Torre e Rosario di Salvo vengono uccisi a Palermo il 30 aprile 1982. Trentanni dopo, indagini nuovamente aperte. Lo ha deciso la Procura del capoluogo... Leggere il seguito

    Da  Yellowflate
    ATTUALITÀ
  • Massimo Marchiori lascia volunia

    Massimo Marchiori lascia volunia

    Non ci credete? Purtroppo è vero. L’ ideatore del motore di ricerca “seek & meet” made in Italy con una lettera ha dichiarato che il proprio progetto non è... Leggere il seguito

    Da  Informaticaprod
    INTERNET, TECNOLOGIA
  • Essere Massimo Mignanelli

    Essere Massimo Mignanelli

    Fantastiche scarpe verde mèèèènta di H&M, vostre con soli 19 euri! Miei cari, oggi post veloce (ma non troppo) su un mio collega del tg1, ovvero Massimo... Leggere il seguito

    Da  Rory
    LIFESTYLE, MODA E TREND