Magazine Motori

McLaren, inizio in salita

Da Carlo69 @F1Raceit

 Melbourne, 17 marzo 2013. La McLaren conferma in gara le difficoltà emerse in prova.

Già ieri era stata paventata la possibilità di un ritorno alla vettura 2012. Whitmarsh per ora nega la possibilità, anche se non sembra siano solo un rumors. Certo è che l’inzio per il team di Woking non è dei migliori. Solo un 9° posto per Jenson Button, con Sergio Perez fuori dalla zona punti (11°).

Le qualifiche, tribolate, avevano visto Perez fuori nel Q2 e Button 1o° nel Q3. Button con la sua McLaren in partenza ha penato subito con le supersoft, dovendosi fermare dopo 4 giri. Alla fine l’inglese ha chiuso al nono posto, con un distacco importante dai migliori. Ecco le parole di Jenson al termine della gara: “C’è un sacco di lavoro da fare e la situazione non può cambiare dall’oggi al domani. Non credevo di arrivare a punti oggi. Penso che dobbiamo essere contenti di questi due punti, il che è tutto dire, non possiamo essere davvero felici, noi siamo la McLaren. Cercando di guardare positivo, anche l’anno scorso a Silverstone sono arrivato 10°, poi abbiamo recuperato, anche se quest’anno non sarà così facile”.
L’inglese non nasconde le difficoltà della McLaren. Gli fa eco Sergio Perez, mai davvero in gara: “Manca downforce, manca stabilita’. Abbiamo più di un problema e non siamo veloci abbastanza. Penso che abbiamo un sacco di problemi. L’auto non è abbastanza veloce e questa è la nostra realtà. Dobbiamo proseguire a testa alta perché l’auto ha il potenziale. Dobbiamo capire dove agire, in modo da lottare per posizioni migliori”. Certo il messicano avrebbe sperato in un debutto migliore.

Martin Whitmarsh commenta la gara: “Jenson e Checo oggi hanno guidato bene in condizioni difficili, senza fare errori, e quindi voglio dire ‘bravo’ ad entrambi.Come sempre, Jenson ha gestito brillantemente il degrado delle gomme, il suo nono posto porta il suo totale in carriera di punti per il campionato del mondo oltre i mille: un traguardo personale davvero notevole”.

Continua Martin: “Checo fatto una partenza all’assalto dal 15 ° posto in griglia ed è arrivato a pochissimo dalla zona punti. Detto questo, un 9° posto e un 11 ° posto finale non costituiscono un gran risultato per i nostri altissimi standard. La nostra auto semplicemente non è stata abbastanza veloce, ma senza dubbio i nostri piloti e gli ingegneri hanno ottenuto il massimo da questo pomeriggio e non gli si può chiedere di più.

Equilibrato Whitmarsh, come è suo costume. Si preannucia un 2013 difficile. Ma il team McLaren ha tutte le risorse per poter fare bene.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines