Magazine Musica

MENACE RUINE, Alight In Ashes

Creato il 07 novembre 2012 da The New Noise @TheNewNoiseIt

Alight In Ashes

Dopo Alien8 e Aurora Borealis, Geneviève e il suo socio arrivano su Profound Lore con un disco che prosegue il percorso iniziato con The Die Is Cast (2008, poi c’è stato Union Of Irreconcilables del 2010), disco che si staccava di netto dal precedente Cult Of Ruins (sempre 2008), perché il rumore alla base dei Menace Ruine non cercava più richiami al black metal, ma assorbiva suggestioni quasi neo-folk. Comunque, sia sentendo The Die Is Cast sia questo Alight In Ashes, viene da pensare a un parallelo coi Dead Can Dance di The Serpent’s Egg e Aion, quelli che portano a compimento la loro ricerca su Medioevo, folk e tradizione, assorbendone le suggestioni musicali. Difficile essere in possesso degli strumenti per capire quanto lo scavo sia valido ed esatto, ma in buona sostanza i Menace Ruine vogliono rievocare a modo loro quei mondi, reinventandoli in un contesto drone e noise, costruito con synth che spesso sembrano delle chitarre: un’ambiguità consapevole (?) che potrebbe derivare da ascolti o da un interesse verso i vari progetti di metal “sperimentale” e ambientale (in molti, tra l’altro, sono rimasti fregati dalla descrizione di Profound Lore, che parla di Burzum unito a The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud). Coerentemente, l’artwork è stra-carico di simboli associabili ai Secoli Bui e all’alchimia, così come i testi interpretati in maniera pesantemente ieratica da Geneviève, che parlano di Natura da decifrare, di acqua che si tramuta in fuoco, di salamandre (vedi sempre alla voce alchimia)…

Siamo di fronte a uno stile originale o quantomeno a un’originale fusione di stili, ben vestita da un lavoro in apparenza curato sull’immaginario e sulla filosofia. I Menace Ruine, però, per la prima volta rifanno loro stessi.

Tracklist

01. Set Water To Flames
02. Salamandra
03. Burnt Offerings
04. Arsenikon (Faded In Discord)
05. Disease Of Fear
06. Cup Of Oblivion

email print

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • GRIEF OF EMERALD, It All Turns To Ashes

    GRIEF EMERALD, Turns Ashes

    Il black metal suonato dai Grief Of Emerald è fortemente intriso di death. Il gruppo svedese, presentato invece dall’etichetta come seguace del suono sinfonico... Leggere il seguito

    Da  The New Noise
    MUSICA
  • In pairs

    pairs

    Nati per stare insieme. Comprati in momenti diversi. In città diverse. Conservati con cura in zone lontane del guardaroba. Poi un bel giorno li metti vicini, e... Leggere il seguito

    Da  Audreyinwonderland
    LIFESTYLE, MODA E TREND, PER LEI
  • In partenza

    partenza

    Ultima notte nel mio letto abbracciata al mio gattino. Da domani ogni mia certezza, ogni punto di riferimento e ogni abitudine, resteranno a casa. Si parte,... Leggere il seguito

    Da  Melly
    LIFESTYLE
  • In terminabile

    terminabile

    Il bambino in fuga per il terremoto era caduto in un dirupo che le scosse di assestamento avevano poi reso impossibile da percorrere. Leggere il seguito

    Da  Robydick
    DA CLASSIFICARE
  • The Borgias 2x06: Days of Ashes

    Borgias 2x06: Days Ashes

    Days of Ashes è un momento di riflessione necessario e benvenuto dopo l'ingombrante e sconvolgente The Choice, ma non per questo meno intrigante. Leggere il seguito

    Da  Alesya
    CULTURA
  • In testa

    testa

    Questa mattina mi sono svegliata così, con questa canzone in testa: ‘Dalla pace del mare lontano’ di Sergio Cammariere. Da sempre amo Sergio, penso che sia un... Leggere il seguito

    Da  Spiaggepiubelle
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • in libreria…

    libreria…

    LA COMMEDIA DEI CANTAUTORI ITALIANI Inferno-Purgatorio-Paradiso Guido Michelone Il primo volume che coraggiosamente manda all’Inferno – ma anche in Paradiso e i... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    CULTURA, LIBRI

Magazine