Magazine Attualità

Michelle Obama e un nuovo modello di donna

Creato il 18 gennaio 2014 da Retrò Online Magazine @retr_online

Venerdì 17 gennaio Michelle Obama ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno, e i social di tutto il mondo, stampa ed editoria incluse, hanno scritto pagine su pagine sull’argomento.

Che sia una splendida cinquantenne è fuor di dubbio, quello su cui si dovrebbe riflettere è, a parer mio, il nuovo modello di donna che con lei è venuto alla ribalta sulla scena mondiale.

Dimentichiamoci la svenevolezza e le frigne di Biancaneve e della donna che fa la parte della bambolona, ma dimentichiamoci anche la manager tutta carriera algida e impassibile. Dimentichiamoci le donne atteggiate a modelle perfette taglia 38 che fanno la fame, e anche quelle che non hanno cultura del buon cibo e mangiano quattro sere a settimana tra McDonald e Burger King.

Quello che Michelle ha portato, spazzando via una serie di preconcetti e ruoli stabiliti, è l’immagine di una donna forte, dedita alla famiglia, capace di stare accanto a un marito importante senza finirne ombra o senza cercare di fargli da ostacolo, una donna che sa come comportarsi in ogni occasione senza perdere dolcezza e cipiglio. Sembra poco, e senza ombra di dubbio una serie di intellettuali giudicheranno frivola la faccenda, ma non lo è affatto.

È merito di donne grandi come Michelle se non solo le donne, ma gli esseri umani tutti possono prendere consapevolezza di cosa si può fare essendo determinati. Portando avanti lotte personali come quella contro l’obesità, che scherzandoci e ridendoci sopra è un problema che desta serie preoccupazioni mediche e sociali, ed è uno dei grandi temi sociali degli Stati Uniti. Michelle è l’immagine di una donna che sa quel che vale, sa di non essere perfetta ma di essere una bella donna, sa di essere chiamata a non essere una first lady passiva ma di dover portare avanti le sue conquiste e il suo lavoro di avvocato e sa che la sua posizione è vantaggiosa per farlo. Così come lo sa Michelle, dovrebbe saperlo ciascuna di noi (e ciascuno di noi) che l’indipendenza e la forza della volontà sono due ingredienti chiave per il successo. Alla boa dei suoi cinquant’anni, si può dichiarare vera l’affermazione che “Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”. e che se davvero non avesse sposato Barack, ma un altro uomo, adesso probabilmente quel grande uomo sarebbe Presidente degli Stati Uniti.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog