Magazine

Miracle of Love (i vezzeggiativi, i nomignoli, Leopardi)

Creato il 16 giugno 2011 da Olga

Miracle of Love (i vezzeggiativi, i nomignoli, Leopardi)

Dunque stamattina quello leggevo mi annoiava, così mi sono messa a leggere i messaggi che inviano gli altri, in pieno The Big brother mood. Ho scoperto che, pur essendo la metro un luogo in cui non prende molto, la gente ama mettersi al cellulare e scrivere.
Ho visto (con discrezione) una tipa che stava producendo  un messaggio da mandare al suo uomo, e lo modificava di continuo, non nel significato ma nelle particelle grammaticali. Una purista.
Tutto è filato liscio nella mia mente finché non ho letto che il destinatario del messaggio si chiamava “Patato“. E allora, simultaneamente, è partito sul mio ipod “Miracle of Love” degli Eurythmics. Il caso.
Cosa se non l’amore potrebbe renderci più ridicoli nella comunicazione? Miracle of love will take away your pain
Patato.
Poi  a un certo punto ho letto che scriveva (in un altro msg) “Ciao Uomo”. Anche io scrivo “Ciao Uomo” agli uomini > 35, che mi ispirano una naturale simpatia e che hanno un nome troppo lungo, anche per non rendere il messaggio troppo formale “Ciao Sallustio” no, ecco, “Ciao Uomo”.
Quindi ho pensato: io e lei abbiamo qualcosa in comune. Signfiica che devo smetterla di avere questo occhio critico nei suoi confronti, ché potrei anche essere io un giorno così e chiamare “patato” qualcuno.
Nella fattispecie, non credo che avverrà mai. Io invento nomi meno ridicoli ma originali (tipo “Gesù”). Però potrebbe avvenire, non lo escludiamo. Chiamerò patato una patata. Polipo con patati. Sembra molto più formale e serio, dovrebbero pensarci i copy delle patate o dei ristoranti.

Ieri mi è venuto in mente Leopardi. C’era un ragazzo che ne parlava, menzionando quelle definizioni antologiche, tipo “pessimismo cosmico”. Mi ha dato fastidio, ma non ci potevo fare niente, non è che posso sempre fare la reazionaria e mettere i puntini sulle “i”.
In verità se pensiamo a quello che mi è successo in metro è più o meno il percorso leopardiano antologico. E tout se tient.

1a fase. Pessimismo storico: eh sì. quando non c’era il cellulare queste cose non succedevano. E nemmeno quando non c’era la metro.
2a fase. Pessimismo psicologico: non riesco a ad appagarmi completamente criticando la donna
3a fase: pessimismo cosmico. Non sarò mai appagata anche se dovessi criticare tutto il cosmo.

Ma mi salverò. Sapete perché? La solidarietà. Quando ho visto che la tipa scriveva come me, ho capito che siamo tutti nella stessa barca. Nessuno si salverà, o ci salveremo tutti.

Poi, che non riesco ancora a capire come posso scegliere la musica da mettere sull’iphone, è un altro capitolo, molto più vitale. Perché dopo Miracle of Love, naturale hit del giorno, è partita Mrs Robinson.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Love contract

    Love contract

    ebbene sì: errare è umano, perseverare è tipico della sottoscritta. visto che non ne avevo avuto ancora abbastanza, mi sono vista un altro dorama taiwanese con... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    CINEMA, CULTURA
  • Face Love

    Face Love

    Bellissima l’iniziativa promossa da Insy Loan, ormai noto a tutti col suo vero nome Alessandro Michetti: creare una pagina Facebook ed un blog per far... Leggere il seguito

    Da  Zagial
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • love, love, love

    love, love

    Passato bene s. valentino?avete festeggiato?=DIo ho pure lavorato per rendere questa festa più carina regalando momenti particolari con le mie creazioni.... Leggere il seguito

    Da  Cinzia
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Avon's Love

    Avon's Love

    Ciao bellezze, ho deciso di tradurre il mio blog anche in inglese... =) Questi sono dei prodotti che ho acquistato pochi giorni fa all'Avon (amo questo brand... Leggere il seguito

    Da  Thevintageofenery
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Leopardi non l’ha mai fatto (ma almeno ne aveva voglia)

    Leopardi l’ha fatto almeno aveva voglia)

    sottofondo: Caparezza – Pimpami la storia Mi rendo perfettamente conto che il post che vi voglio proporre oggi non è dei miei soliti. Leggere il seguito

    Da  Emanuelesecco
    CULTURA
  • Virago Classic way

    Virago Classic

    Yamaha XV 750 Virago by Classic Way Classic Way Atelier - Guimarães, Portugal Leggere il seguito

    Da  Inazumaluke
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI
  • Galleggiando fra le ninfee

    Galleggiando ninfee

    Si sa che qualsiasi discorso si faccia intorno ad un quadro o ad un’opera d’arte in genere può cambiare radicalmente nel momento in cui finalmente la si riesce ... Leggere il seguito

    Da  Il Viaggiatore Ignorante
    VIAGGI