Magazine Musica

Moby for commercials

Creato il 24 maggio 2012 da Diamonddog
Richard Melville Hall, in arte MOBY, nasce a New York nel 1965 e il fatto che sia quasi un mio coetaneo me lo rende simpatico. Oltre a questo trascurabile fatto, il suo essere un fanatico totale di David Bowie me lo rende ancora più simpatico.
Diciamo che è un artista che si è un pò perso per strada. Ma che dagli esordi nei primi 90 fino alla fine del decennio si è fatto apprezzare.
Genietto dell'elettronica, passata al filtro dance spruzzata di soul, MOBY realizza il suo colpaccio nel 1999 con l'uscita di PLAY, successo planetario da una decina di milioni di copie vendute.
L'album ancora oggi tiene, nonostante una passata di polvere, anche grazie alla miniera di potenziali singoli contenuti.
Un album che fu saccheggiato ai tempi dal mondo della pubblicità, che ne utilizzò canzoni e spezzoni per rendere più "cool" molti commercials e trovò ampio utilizzo anche nelle soundtrack delle produzioni televisive (documentari in particolare).
A me piace ricordare uno dei tanti pezzi noti di quel disco, la suadente "Porcelain", quella introdotta dal tappeto di synth e dalle note malinconiche di un piano (che accompagnerà tutta la canzone), poi sviluppata in una sorta di incedere di chiara matrice bowiana intercalato da intermezzi più modernamente (ripeto, si parla del 1999) chillout e vocalizzi soul di riempimento. Ma insomma che ve la descrivo a fare, sentitela e basta. See ya.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog