Magazine Calcio

MondialeSudAfrica2010 " Casa Italia " : L' Italia pareggia con la Nuova Zelanda 1-1

Creato il 20 giugno 2010 da Juveincampo

tifo italia.jpg

L'Italia è scesa in campo contro la Nuova Zelanda con Marchetti tra i pali al posto di Buffon, viene confermata la difesa della prima partita, da destra Zambrotta, Cannavaro, Chiellini e Criscito. A centrocampo Pepe, De Rossi, Montolivo e Marchisio

Italia subito in svantaggio al 6.o minuto: punizione dalla sinistra, la difesa si addormenta e sulla spizzata di Reid è Smeltz che la tocca dentro...

Italia subito in svantaggio al 6.o minuto: punizione dalla sinistra, la difesa si addormenta e sulla spizzata di Reid è Smeltz che la tocca dentro...

L'Italia prova a reagire e va vicino al pareggio al 26.o minuto con Montolivo che colpisce il palo con un gran tiro da fuori area.

Al 29.o rigore per l'Italia dopo un fallo in area su De rossi...tira Iaquinta.... e pareggio dell'Italia.

Adesso c'è solo una squadra in campo ed è l'Italia con attacchi continui verso la porta neozelandese..........

L'Italia è scesa in campo contro la Nuova Zelanda con Marchetti tra i pali al posto di Buffon, viene confermata la difesa della prima partita, da destra Zambrotta, Cannavaro, Chiellini e Criscito. A centrocampo Pepe, De Rossi, Montolivo e Marchisio

Italia subito in svantaggio al 6.o minuto: punizione dalla sinistra, la difesa si addormenta e sulla spizzata di Reid è Smeltz che la tocca dentro...

L'Italia prova a reagire e va vicino al pareggio al 26.o minuto con Montolivo che colpisce il palo con un gran tiro da fuori area.

Al 29.o rigore per l'Italia dopo un fallo in area su De rossi...tira Iaquinta.... e pareggio dell'Italia.

Adesso c'è solo una squadra in campo ed è l'Italia con attacchi continui verso la porta neozelandese..........

Il primo tempo finisce in parità...tutti negli spogliatoi a bere il thè!!

L'Italia inizia la ripresa con due sostituzioni:

Di Natale al posto di Pepe e Camoranesi al posto di Gilardino.

Al 61.o terza sostituzione per l'Italia: esce Marchisio ed entra Pazzini.

Nel secondo tempo c'è solo Italia in campo, attacchi da ogni fronte ma, un po la sfortuna ed un po la poca precisione impediscono all'Italia di raddoppiare. Per la Nuova Zelanda solo un paio di contropiedi pericilosi.

Lippi conferma l'undici anti-Paraguay con l'eccezione dell'infortunato Buffon. Gilardino e Iaquinta coppia d'attacco, con De Rossi e Montolivo in mezzo al campo e Pepe sulla destra. L'unica novità è la posizione di Marchisio, spostato sulla fascia sinistra. Un 4-4-2 sulla carta più equilibrato, ma è su un calcio piazzato che gli azzurri vengono sorpresi anche stavolta. Errore  di Cannavaro, che si fa sfuggire il pallone regalando a Smeltz l'assist dell'1-0 (dubbia comunque la posizione del neozelandese).

L'Italia fatica a prendere in mano il gioco. La manovra è confusa e poco fluida, sia in mezzo che sugli esterni, dove Pepe e Marchisio stentano a trovare gli spazi giusti. Dopo un'occasione sprecata da Chiellini in mezzo all'area e un clamoroso palo di Montolivo su una grande conclusione da trenta metri, gli azzurri ritrovano un po' di coraggio e al 29' raggiungono il pareggio: Iaquinta trasforma un rigore guadagnato da De Rossi (netta trattenuta in area) con un destro preciso.

Nel secondo tempo al 25' Montolivo trova un varco centrale sulla trequarti e scaglia un gran destro che Paston riesce a respingere in tuffo. L'occasione più importante, però, ce l'ha Wood al 38': il suo sinistro in diagonale sfiora il palo e grazia gli azzurri. Se l'Italia non ha ancora vinto una partita nel 2010 (quattro pareggi e una sconfitta).

Adesso l'Italia deve vincere contro la Slovacchia per avere la certezza matematica del passaggio del turno, qualche speranzea con il pareggio, poche possibilità con la sconfitta.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines