Magazine Attualità

Mondiali: Germania in semifinale con Hummels

Creato il 04 luglio 2014 da Retrò Online Magazine @retr_online

Vicine, sorelle, spesso nemiche: le storie di Francia e Germania sembrano destinate ad intrecciarsi e il destino ha voluto metterle ancora una volta di fronte, questa volta nella splendida cornice del Maracanã.

FranciaGermania è il primo quarto di finale di questi Mondiali brasiliani, una sfida tutta europea tra due squadre che possono vantare un palmarès totale di 4 Mondiali vinti – 3 quelli vinti dalla Germania, 1 dalla Francia – e  5 campionati europei.

Al termine di una partita combattuta, poco spettacolare ma incerta fino all’ultimo secondo, è Die Mannschaft a festeggiare il passaggio del turno grazie al gol pesantissimo siglato da Hummels al 13′. Tedeschi, dunque, in semifinale, archiviato, invece, il sogno mondiale per Deschamps e i suoi ragazzi, che hanno comunque saputo riscattare l’immagine della nazionale transalpina, dopo la pessima figura del 2010.

Loew sorprende tutti e rinuncia al falso nueve di stampo guardiolistico e sceglie il 4-3-3 puro, affidandosi all’esperienza di Miroslav Klose, uno che di gol nei Mondiali sa qualcosa – 15 reti per lui che è in testa a questa classifica insieme a Ronaldo -; fuori dunque Götze e Schürrle.

Modulo a specchio anche per la Francia, con Griezmann e Valbuena a supporto dell’unica punta Benzema e un mix di muscoli e qualità a centrocampo con Cabaye, Matuidi e lo juventino Pogba.

Non si gioca su ritmi altissimi, la Germania fa la partita com’era prevedibile, e i Blues cercano di rispondere, sfruttando la velocità del loro tridente offensivo. La prima fase di gioco è una fase di studio in stile pugilistico, con entrambe le contendenti attente a non fare passi falsi più che ad affondare colpi da KO. Dopo qualche offensiva di Benzema, arriva al 13′ il gol del vantaggio tedesco: sul calcio di punizione battuto di Kroos, Hummels riesce a girare di testa e trovare una traiettoria imparabile per Lloris. La risposta francese tarda ad arrivare, ma arriva: è il 35′ quando il sinistro al volo di Valbuena costringe Neuer ad un miracolo; sulla respinta del portiere del Bayern si avventa poi Benzema, ma la sua conclusione viene deviata sopra la traversa. Benzema sembra essere il più pericoloso tra le fila dei Blues, e proprio l’attaccante del Real va per due volte vicino al gol, prima al 42′ quando viene murato da un super Hummels, poi al 44′ quando il suo tiro si spegne tra le braccia di Neuer.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, con le difese a fare da padrone e poche occasioni da entrambe le parti. Al 60′ Neuer deve intervenire sul colpo di testa di Varane, mentre 10′ più tardi è Muller ad andare vicino al raddoppio, ma il suo tiro si spegne a lato. La Francia alza i ritmi e prova l’assedio, scoprendosi così alle ripartenze tedesche: all’83′ Schurrle ha sul sinistro un’occasione colossale per chiudere la partita, ma Lloris risponde da campione. Le ultime speranze Mondiali della Francia si spengono al 94′, quando Neuer, a coronamento di una partita perfetta, si oppone alla conclusione disperata di Benzema.

Print Friendly

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog