Magazine Attualità

Morte in culla: colpa dei neurotrasmettitori. Ecco come evitarla

Creato il 14 novembre 2013 da Ladyblitz @Lady_blitz
Morte in culla: colpa dei neurotrasmettitori. Ecco come evitarla

BOSTONMorte in culla: la causa potrebbe essere un problema in alcuni neurotrasmettitori del neonato. Lo hanno scoperto i ricercatori del Boston Children’s Hospital. In altre parole, il cervello si ”dimentica” di dare l’allerta, impedendo al bambino di svegliarsi in situazioni in cui non si assume abbastanza ossigeno.

I ricercatori americani hanno analizzato campioni del cervello di 71 bambini morti per presunta Sids tra il 1995 e il 2008, sia messi a dormire in condizioni considerate poco sicure, ad esempio a faccia in giù, sia addormentati in posizioni sicure. In tutti i casi sono state trovate alterazioni nei livelli di alcuni neurotrasmettitori, dalla serotonina ai cosiddetti recettori Gaba.

Queste sostanze controllano respirazione, ritmo cardiaco, pressione e temperatura, e in questo caso impediscono ai bambini di svegliarsi se respirano troppa anidride carbonica o il corpo diventa troppo caldo.

Per questo, sottolineano i ricercatori, le regole per una corretta messa a letto del neonato restano fondamentali, per evitare ai piccoli situazioni a rischio asfissia da cui non sono in grado di difendersi.

I principali consigli per la messa a letto, che hanno fatto diminuire drasticamente il numero di casi, sono di mettere il piccolo in posizione supina su un materasso rigido, senza cuscino, e mai nel letto dei genitori.

Il piccolo poi non andrebbe tenuto in ambienti dove si fuma, non va coprerto troppo, e la temperatura dell’ambiente deve restare intorno ai 18-20 gradi. Anche l’impiego del ciuccio nel sonno dopo il primo mese di vita può ridurre il rischio Sids.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Morte celebrale per Laura Prati

    Morte celebrale Laura Prati

    Il sindaco di Cardano al Campo ferita da un vigile sospeso dal servizio, sarebbe in stato di ”morte cerebrale”. Ciò è quanto riferisce il presidente del... Leggere il seguito

    Da  Corrieredellanotizia
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Giáp, la morte dell’ultimo rivoluzionario

    Giáp, morte dell’ultimo rivoluzionario

    È morto il generale Giáp, l’uomo che cacciò francesi e americani Alla veneranda età di 102 anni, il leggendario generale Võ Nguyên Giáp è morto venerdì 4 ottobr... Leggere il seguito

    Da  Rodolfo Monacelli
    DA CLASSIFICARE
  • La morte si fa bella, ecco come si pubblicizzano le bare [Foto]

    morte bella, ecco come pubblicizzano bare [Foto]

    Anni fa il divertentissimo film di Robert Zemeckis La morte ti fa bella ironizzava sul concetto di morte e di vita eterna, oggi l’unica attività commerciale... Leggere il seguito

    Da  Giuseino
    ATTUALITÀ
  • La Concordia: ancora morte

    Concordia: ancora morte

    Da: RAI NEWSIsola del GiglioConcordia, sub spagnolo muore incastrato tra le lamiere durante i lavori sotto il relittoSi sarebbe tagliato a una gamba rimasta... Leggere il seguito

    Da  Ritacoltellese
    ATTUALITÀ, OPINIONI
  • Tema: Amore e morte

    Tema: Amore morte

    Sez. Mi sono innamorato di te perchéSvolgimentoMi sono innamorata di te perché non parlavi mai. E nel tuo non parlare, mi governavi. E sotto il tuo dominio, ho... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • La morte non dimentica

    morte dimentica

    Ho sempre pensato che i libri, specialmente quelli splendidamente scritti, non hanno scadenze e La morte non dimentica (Mystic River) di Dennis Lehane appartien... Leggere il seguito

    Da  Beltane64
    DA CLASSIFICARE
  • La morte dei caprioli belli

    morte caprioli belli

    Non conoscevo questo libro, ne ignoravo bellamente l’esistenza. Ma una delle fortune di essere considerato un appassionato patologico di “qualcosa” da amici,... Leggere il seguito

    Da  Pietroinvernizzi
    HOBBY, DA CLASSIFICARE