Magazine Informazione regionale

Natale, citazioni dotte di un cristiano mangiapreti

Creato il 25 dicembre 2013 da Margheritapugliese

Mangiapreti0001

“Quando ho di fronte un clericale divento anticlericale di botto” (Papa Francesco)

“La corte è la lebbra del papato” (Papa Francesco)

“La Curia ha un difetto: è Vaticano-centrica. Vede e cura gli interessi del Vaticano, che sono ancora, in gran parte, interessi temporali” (Papa Francesco)

“E tu, mio buon fratello (Ofelia a Laerte, ndr), non fare come certi ecclesiastici che additano una via difficile e spinosa per salire al Cielo e intanto vivono da viziosi e da scioperati, in un letto di rose, e non seguono affatto i propri consigli” (Shakespeare, Amleto)

“La bontà, diventando pletorica, muore del suo eccesso” (Shakespeare, Amleto)

“Quante persone recitano il Libro di Dio, ma gettano via i suoi versi” (Raul Montanari – “Il Cristo Zen” – Detto 303)

“Quante persone esortano gli altri a ricordare Dio, ma essi stessi Lo dimenticano!” (Detto 303)

“La tua verità? No, la Verità e vieni con me a cercarla. La tua, tienitela” (Antonio Machado)

“La verità, vi prego, sull’amore” (Auden)

“Il combattimento spirituale è altrettanto brutale della battaglia d’uomini” (Arthur Rimbaud)

“La vera differenza non è tra chi crede e chi non crede, ma tra chi pensa e chi non pensa” (Norberto Bobbio)

“La Chiesa è femminile” (Papa Francesco)

“Le donne siano soggette ai loro mariti come al Signore, perché il marito è capo della donna, come Cristo è capo della Chiesa” (Ef 5, 22-24)

“L’uomo non ebbe origine dalla donna, ma fu la donna ad esser tratta dall’uomo, né fu creato l’uomo per la donna, ma bensì la donna per l’uomo” (1 Cor 11, 8-9)

A cura di Filippo Manvuller

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog