Magazine Basket

Nei playoff si cambia marcia

Creato il 17 aprile 2010 da Basketcaffe @basketcaffe

wadeA poche ore dall’inizio dei playoff 2010 che si preannunciano davvero emozionanti e interessanti ci sono alcuni giocatori che si candidano come protagonisti nelle rispettive serie, sono quei giocatori che contro le squadre che dovranno affrontare nel primo turno, durante la stagione regolare hanno elevato il loro livello trovando abbastanza semplice giocare contro le difese avversarie.

Vediamo allora chi sono questi giocatori che alzano il volume della loro radio quando hanno di fronte i loro prossimi avversari:

Dwyane Wade nelle tre partite giocate in regular season contro i Boston Celtics ha viaggiato a 33.7 punti, 8.7 rimbalzi e 5 assist dimostrando come la squadra biancoverde sia una delle sue vittime preferite; la crescita rispetto alle sue cifre stagionali è molto elevata sia per quanto riguarda i punti segnati (+7.2) sia per i rimbalzi (+3.8), netto segnale che la difesa messa insieme da Thibodeau non è in grado di arginare il fenomeno ex Marquette, che dovrà caricarsi la squadra sulle spalle per riuscire nell’upset e passare il turno.

Nella serie tra Dallas e San Antonio uno dei protagonisti potrebbe essere Tim Duncan, uno che quando sente odore di derby texano si accende. In stagione regolare contro i Mavs ha viaggiato a 26.5 punti, 13 rimbalzi e 5.5 assist, cifre un bel po’ superiori rispetto alle medie stagionali generali: ben +8.4 nei punti segnati, +2.9 rimbalzi e +2.3 assist! Il coaching staff dei Mavericks quindi sanno su chi dovranno porre grande attenzione per vincere la serie.
Dall’altra parte anche Nowitzki cresce di livello quando gioca contro i neroargento nonostante parta da una base già di per se molto alta: 28.8 punti, 8.5 rimbalzi e 2 assist, che rapportati a quelli della stagione sono +3.8 punti e +0.8 rimbalzi.

Anthony
Altro giocatore che in questi playoff potrebbe essere la chiave della serie è Carmelo Anthony e non solo perchè è il leader dei suoi Denver Nuggets: l’ala ex Syracuse che in stagione regolare viaggia a 28.2 punti, 6.6 rimbalzi e 3.2 assist, quando scende sul parquet contro gli Utah Jazz, sua prossima avversaria nei playoff, aumenta il suo livello di gioco e le sue cifre, anche di quantità importanti: +5.3 punti, +1.4 rimbalzi, 0.3 assist.

Nella sfida tra Phoenix e Portland uno dei protagonisti sarebbe potuto essere Brandon Roy, la guardia dei Blazers, però, non ci sarà a causa di un infortunio al menisco che lo costringerà a saltare tutti i playoff. Contro i Suns l’ex Washington University ha messo a referto 25 punti, 8 rimbalzi e 3 assist di media, cifre superiori rispetto a quelle stagionali che dicono 21.5 punti, 4.4 rimbalzi e 4.7 assist!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :