Magazine Curiosità

NEW YORK è LA BABELE DEL MONDO , SI PARLANO 800 LINGUE DIVERSE

Creato il 04 maggio 2010 da Madyur

E’ più probabile sentire viashki al Queens che negli sperduti villaggi che gli immigrati croati di New York hanno lasciato tempo fa. In una chiesa cattolica del Bronx la messa viene celebrata in garifuna , lingua Arawakan dei discendenti degli schiavi africani naufragati nei pressi di StVincent nei Caraibi ijn seguito esiliati in America Latina. Praticamente il garifuna è diffuso nel Bronx e a Brooklyn quanto in Honduras e Belize.

1746698.bin

A Rego Park abita Husni Husain l’unica persona di new York a parlare mamuju, la lingua austronesiana che ha imparato da bambino in Indonesia , nella provincia del Sulawesi occidentale. Queste lingue non fanno parte solo della Babele di New York , la città del mondo dove si parla il maggior numero di lingue diverse. Sono idiomi in vie d’estinzione che, nate in ogni angolo del globo, oggi si sentono più comunemente in varie zone della Grande Mela che altrove.

Secondo esperti a New York convivono 800 lingue , ben più delle 176 parlate dagli studenti delle scuole pubbliche o delle 138 indicati dagli abitanti del Queens , il quartiere più eterogeneo di New York , nei formulari del censimento del 2000. “E’ la prima città del mondo per densità linguistica” dice Kaufman , professore associato di Linguistica presso il Graduate Center della City University di New York.

“Siamo in un centro nevralgico , circondate da lingue destinate a sparire nell’arco di 20-30 anni”. Kaufman ha attuato un progetto che ha il compito di identificare e registrare le lingue in declino, molte delle quali sono prive di una grammatica scritta ed incoraggiare i madre lingua a insegnarle ai compatrioti.

Le lingue nazionali e l’inglese hanno rotto l’isolamento linguistico di isole e villaggi remoti , New York è diventata un magnete per gli immigrati e le loro lingue madri. Oltre una dozzina di lingue degli indiani d’America , nella città si parlano lingue a via d’estinzione come l’aramaico , il caldico e il mandaico del ceppo semitico : il bukhari , il chamorro (isole Mariana), il gaelico irlandese, il cassubiano, lingue indigene messicane, il tedesco della Pennsylvania , il reto-romanico , il romani e lo yiddish.

Lo studio sta cercando di capire se una piccola comunità afghana parla l’ormuri , una lingua parlata da una piccola minoranza in Pakistan e Afghanistan. “Nessuno era mai andato di quartiere in quartiere alla ricerca delle lingue in pericolo parlate dagli immigrati” spiega Kaufman.

Il logoramento di una lingua, e quindi ad una sua sparizione, è accelerato da guerre, pulizie etniche e apprendimento obbligatorio della lingua nazionale nelle scuole. Nel corso dei decenni nella penisola istriana, il croato ha iniziato a sostituire il vlashki, parlato dagli istriani, definiti il gruppo etnico più piccolo d’Europa. Ma arrivati nel Queens gli istriani hanno abbandonato il croato per il vlashki. Ma molte lingue muoiono con gli anziani.

La lingua istro-romena del vlashki è classificata dall’Unesco come a grave rischio di estinzione. Nel New Jersey settentrionale gli immigrati siriani parlano ancora il neo-aramaico che aderiva dalla lingua di Gesù e dal Talmud e viene insegnato nelle chiese siriane ortodosse di Paramus e Teaneck.

madyur

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La danza scultorea piu famosa del mondo

    danza scultorea famosa mondo

    L'avrete visto questo monumento,certamente lo avrete notato in uno dei tanti film sulla Battaglia di Stalingrado,la città che visse la più cruenta delle... Leggere il seguito

    Da  Abbatangelo
    ARTE, CULTURA, SCULTURA
  • Hollywood: 22 modi per distruggere New York

    Hollywood: modi distruggere York

    Clic sulla foto per accedere al videoIn tempi apocalittici con "il trionfo della padania felix" perdersi una rivisitazione a cavallo della scientfiction... Leggere il seguito

    Da  Abbatangelo
    CINEMA
  • La Trilogia di New York

    Trilogia York

    Città di vetro. Nel cuore della notte di una New York silente e allucinata, Daniel Quinn, autore di romanzi polizieschi, riceve una telefonata da uno sconosciut... Leggere il seguito

    Da  Emajoeleo
    CULTURA, LIBRI
  • Passerelle di moda maschile a New York?

    Passerelle moda maschile York?

    Si torna a parlare della possibilità di una fashion week maschile a New York.The possibility of a menswear fashion week in New York City.Un tentativo è già stat... Leggere il seguito

    Da  Sandfashionblog
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • New York

    York

    Magari uno pensa che vai a New York per farti sorprendere dai grattacieli, invece quello che ti sorprende di questa incredibile immensa città è che dentro c'è... Leggere il seguito

    Da  Sciroccata
    MONDO, TALENTI, VIAGGI
  • Leaving New York – Rem

    Leaving New York, never easy canta Michael Stipe.E come dargli torto. Mi ricordo ascoltandola ora e sempre, seduto fuori dal JFK a fumare una sigaretta in attes... Leggere il seguito

    Da  31canzoni
    CULTURA, MUSICA
  • Facciamoci del male con le lingue

    Facciamoci male lingue

    Da un sito il cui core business è insegnare le lingue straniere, cosa vi aspettereste? O per essere più chiari, cosa non vi aspettereste? Nel mio caso, non mi... Leggere il seguito

    Da  Robven
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE