Magazine Cultura

Nido di vespe

Creato il 19 maggio 2013 da Guchippai
Nido di vespe
Minekura Kazuya è stata gravemente malata in due diverse occasioni; verrebbe quindi naturale concludere che l'humor nero di queste brevi storie traggano origine dalla sua vicenda personale, se non che mi pare di capire che sono state concepite in tempi non sospetti, per lo meno la prima della serie. edita in Giappone nel 2011, l'autrice stessa ci informa infatti che risale al 2001; quelle successive non so. Nido di vespe è ambientato in una Tokyo devastata da un terremoto disastroso che ha lasciato rovine e caos; i beni più ambiti sono gli organi umani, e per questo è stata creata una speciale unità di becchini mobili che devono riuscire a disporre dei cadaveri prima che intervengano gli espiantatori abusivi. questo sfondo serve per introdurre delle brevi vicende, ciascuna con la loro morale, anche se l'intento non è certo moralistico. ci sono anche alcune altre brevi storie che stanno ognuna per conto proprio. la domanda più che legittima che ci si può porre è: vale la pena spendere € 5,95 per questa raccolta? so di essere schifosamente di parte, per cui diciamo che personalmente non mi pento di averli spesi. ho già detto che adoro il tratto di questa mangaka e quindi per me è già una gioia per gli occhi il semplice fatto di sfogliare le pagine. le storie di per sé sono di qualità media, alcune meglio riuscite altre meno, ma ritengo che siano apprezzabile il bizzarro presupposto e il fatto che ci sia gente disposta a rischiare la vita per i morti. in conclusione mi sentirei di consigliare questo volumetto ai fan della Minekura; gli altri probabilmente non ne sentiranno la mancanza.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazine