Magazine Lifestyle

NO NAME SHOW 2012 – Seconda Parte

Creato il 22 agosto 2012 da Yourfashionchic01 @YOURFASHIONCHIC
Come promesso, YOUR FASHION CHIC vi propone la seconda parte dell’evento No Name Show 2012, l’evento moda a cui hanno partecipato undici giovani talenti emergenti del mondo della moda.
Serena Zhao Jueting – BELLE DE JOUR
La collezione Belle De Jour  P/E 2012-2013 è ispirata al film degli anni ’60 “Belle De Jour“, dove la protagonista dalle 14.00 alle 17.00 del pomeriggio va a prostituirsi. Lo sdoppiamento della vita è il punto centrale della collezione e del pensiero della designer. La linea della collezione Belle De Jour è semplice, pulita, per dare la possibilità a tutte le donne di potersi esprimere attraverso la semplicità e la perfezione. Il colore predominante è il bianco, perchè la donna a cui si ispira Serena Zhao Jueting, è una donna bella, elegante, senza alcun difetto apparente ma che in realtà nasconde qualcosa di sporco, un segreto da celare e tenere nascosto nel modo più sicuro.

NO NAME SHOW 2012 – Seconda Parte

Elena Zhao  Jueying – THE MOOD FOR LOVE
Mood For Love è un film girato nella Cina degli anni ’70. Il punto nevralgico della collezione è l’abito QIPAIO, caratterizzato da chiusure, lunghezze mixati con le forme degli anni ’70, le geometrie e i volumi. La stilista, nella collezione ‘Mood For Love’ ha utilizzato tessuti come il gabardin, cady, lana e pelle. 
NO NAME SHOW 2012 – Seconda Parte

 

Cristina Burdeinaia – ANOTHER SKIN
La collezione ‘Another Skin’ è una collezione Autunno/Inverno 2012-2013, viene collocata nella fascia ready to wear. La collezione si ispira al mondo del cinema e della fotografia, a parte della vota turbolenta della fotografa statunitense: Diane Arbus. I capi partono tutti da una base maschile che è stata rielaborata, la designer Cristina Burdeinaia ha scelto tessuti ricercati e costosi come lane pregiate e splendidi broccati. Lo stile è assolutamente raffinato e signorile,con la silhoutte rigida per giacche e cappotti.

NO NAME SHOW 2012 – Seconda Parte


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog