Magazine Cultura

Non mi basta un semplice "ciao"

Creato il 20 febbraio 2012 da Luigiderosa @Luigi2006
Non mi basta un semplice
Zigulì
di Massimiliano Verga
Mondadori pagine 186 €16,50
Massimiliano e Moreno.Un padre,il primo, un figlio,il secondo.
Un professore di sociologia della Bicocca,il primo, un ragazzino handicappato,con il cervello grande quanto una zigulì,il secondo.
Questa è una storia d'amore,del primo verso il secondo e viceversa.Il primo ce la racconta con una serie di riflessioni che spesso hanno la forza espressiva di una poesia.Il secondo la vive tutti i giorni.
Il primo si incazza e ne ha molti di motivi per farlo,il secondo ascolta i Kasabian.
Il secondo si sporca di merda dalla testa alle unghie dei piedi,il primo lo pulisce per venti minuti sotto la doccia tutte le volte.Il primo consuma scarpe,fogli e inchiostro per visite dai medici, per avere diagnosi, capirci qualcosa di quello che ha o che è Moreno, il secondo ascolta i Kasabian.Il primo cerca di capire in questo paese,quali diritti ha il genitore di un disabile e se si possono avere i pannolini gratis,il secondo ascolta i Kasabian.Il primo lo prende in braccio e lo mette nel carrozzino,il secondo gli scivola fra la mani come un'anguilla e gli lecca tutta la faccia,quando arriva alla Bicocca che sembra sia stato investito da una lumaca gigante nessuno più,fra i suoi studenti, si meraviglia.Il primo si commuove salutando le tre maestre dell'asilo,il secondo ascolta i Kasabian.Il primo guarda l'Inter in TV, il secondo è cieco ma alle urla di gioia per un gol di Zanetti si sbatte,forse pensa ai Kasabian.Il primo si chiede "che cazzo vuol dire diversamente abile? Il secondo ha una crisi epilettica. Il primo spige il carrozzino,guarda la gente che passa,gli sguardi di sottecchi, le mezze frasi,i commeNon mi basta un semplice nti sottovoce,il secondo succhia tutta l'acqua dalla bottiglina.Alle volte il primo ha paura di non farcela, alle volte il secondo mangia il gelato senza spalmarselo addosso.Il primo dopo aver salutato Moreno che fa fisioterapia con uno "ciao",si ferma sulla porta,pensa che per Moreno "ciao" è uno dei tanti rumori che lo circondano, allora gli si avvicina e gli da un bacio.Il secondo...che fa il secondo?,è scritto a pagina 172 del testo.
di Luigi De Rosa
"Non importa se ci sei davvero.Cioè ,sia chiaro:quando non ci sei si sente la differenza.Ma non è questo il punto.Perchè una parte di te è sempre presente,in ogni momento ,in tutto quello che faccio,che dico,che penso.E un'altra parte (quante parti hai?) è in tutto quello che vedo, che immagino,che sogno.E' un po' come quando si è davvero innamorati,quando lei o lui sono un pensiero piacevole e ricorrente, che ti riempie e che ti scuote.E ti senti contento di non poterne fare a meno.Forse la differenza è che tu non sei sempre così piacevole e che io non sono sempre felice.Ma quanto a scuotermi te la giochi davvero bene".
Massimiliano Verga,Zigulì Mondadori,
in alto a destra la copertina di Vita con Massimiliano e Moreno.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il mio blog… Non inquina!

    blog… inquina!

    Carissimi lettori, oggi voglio parlarvi di un’iniziativa molto interessante a cui ho aderito. Voi sapevate che ogni pagina visitata sul web produce 0,02 g di CO... Leggere il seguito

    Da  Very76
    CULTURA, LIBRI
  • Can che abbaia non morde...

    Ciao a tutti carissimisssssssssssimissssssssssssssssssimi amici miei…!!! Dite la verità…!!! Ormai pensavate che non arrivassi più…!!! ^______^ In effetti oggi h... Leggere il seguito

    Da  Paperottolo37
    CULTURA, LIBRI, RACCONTI
  • Amore non dannarmi, Alda Merini

    Amore non dannarmi al mio destino tienimi aperte tutte le stagioni fa che il mio grande e tiepido declino non si addormenti lungo le pulsioni metti al passivo... Leggere il seguito

    Da  Firmatorm
    CULTURA, LIBRI
  • noi non sappiamo. Lorenzo Calogero

    Noi non sappiamo da che anima natae sei da per tutto indifesa[dall'epistolario inedito]Io sono un uomo perseguitato dal mio terrore di rivelare sentimenti... Leggere il seguito

    Da  Vivianascarinci
    CULTURA, LIBRI
  • Ustica, rendiconto non ufficiale

    Ustica, rendiconto ufficiale

    Pino Ammendola e Italo Testa preparano la lettura de “La divisione della gioia” Foto non ufficialiQuesta presentazione richiede JavaScript. Leggere il seguito

    Da  Vivianascarinci
    CULTURA, LIBRI
  • Chi non muore si rivede!

    muore rivede!

    Come dice un celebre detto "chi non muore si rivede!" e infatti eccomi qui dopo una lunga assenza dal blog. Sono ritornata! Questo fine anno ci si è messa... Leggere il seguito

    Da  Tricheco
    CULTURA, LIBRI
  • Ma Tolkien non c’entra

    Tolkien c’entra

    Di solito non parlo di cronaca. Non inseguo la notizia, non mi muovo per la città cercando storie da raccontare e non vado sui luoghi dove è appena avvenuto... Leggere il seguito

    Da  Martinaframmartino
    ATTUALITÀ, CULTURA, LIBRI

Magazines