Magazine Cultura

Note di prosa - 5

Creato il 04 ottobre 2010 da Sulromanzo
Di Morgan Palmas
"Mosè era il giovane più pacifico e tranquillo di tutto il paese ma da profugo, a Torino, aveva ascoltato i comizi dei socialisti e anche aveva letto i primi numeri di Ordine Nuovo, la rivista di Gramsci.Quando sul finire dell'estate era ritornato al paese perché sua madre non ce la faceva più a restare lontana, aveva portato con sé le idee della rivoluzione socialista. Alla sera, nelle baracche, quando gli operai si ritrovavano dopo la giornata di lavoro, cercava di diffondere il suo credo e qualche volta intonava L'internazionale. Ma proprio sottovoce perché i carabinieri li avrebbero arrestati per schiamazzi o trovato il pretesto di condurli al comando di stazione perché gli internazionalisti e i socialisti - ma non si sapeva poi che cosa era questa distinzione - erano considerati molto, molto pericolosi".["L'anno della vittoria" di Mario Rigoni Stern]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Note di prosa - 1

    Di Morgan Palmas Quante volte abbiamo letto un romanzo ascoltando una canzone? Perché una sinfonia si accompagna benissimo a un certo autore? Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI, MUSICA
  • Note di prosa - 2

    Di Anna Costalonga Ad Anna Achmatova O musa delle lacrime, fra tutte la più bella!Tu, spirito vagante della notte bianca!Tu sulla Russia scateni una nera... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI, POESIE
  • Note di prosa - 4

    Di Anna Costalonga "O come quando un treno sotterraneo nella metropolitana si ferma troppo a lungotra due stazioni e la conversazione sorge per poi a poco a... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Note di prosa -3

    Di Morgan Palmas "La strada di Swann" di Marcel Proust "Esaminando il suo male con sagacità non minore che se se lo fosse inoculato per studiarlo, si diceva... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Note di prosa - 6

    Di Anna Costalonga Trilussa, L'elezzione der Presidente Un giorno tutti quanti l’animalisottomessi ar lavorodecisero d’elegge un Presidenteche je guardasse... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Note di prosa - 7

    Di Morgan Palmas "Il suo sguardo mi lasciò e cercò la cima illuminata dei gradini dove Three O'Clock in the Morning, un piccolo valzer lindo e triste di... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Note di prosa - 8

    Di Anna Costalonga "Un'Epistola" di Henrik Ibsen E voi mi chiedete, caro, perché così sia?Non avete compreso che qualche cosa stava per avvenire?Non avete... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI