Magazine Psicologia

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma…

Da Roby

E un altr’anno ormai è passato.
Di solito a fine anno si fanno i resoconti su quello che è successo, su quello che abbiamo costruito…o distrutto.

Mi viene in mente quel famoso aforisma di Lavoisier:
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”.
Ripensando magari agli insuccessi, alle sconfitte
tutto diventa più sopportabile ed acquista valenza e vigore se lo trasformiamo seguendo proprio quest’aforisma.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

Ricordo quell’occasione in cui venni respinto a una selezione di lavoro e mi venne preferita un’altra persona per un ruolo di prestigio, a cui tenevo, verso cui mi sentivo preparato.

Sai quando ti viene quel colpo allo stomaco e poi ti chiedi per un bel pò di tempo perchè…ecco quella è stata la mia sensazione

E  poi ti alzi in piedi, ti rimbocchi le maniche e, come per magia, ti succede qualcosa

e quel qualcosa ti cambia la vita.

Quando ci rifletti, a mente fredda, ti rendi conto che non sarebbe accaduto nulla senza l’insuccesso precedente, anzi ringrazi non sai bene chi, per quel rifiuto di un tempo.

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma...

Capita più spesso di quel che si pensi!!!

Ecco che tutto ciò che hai fatto, per cui ti sei impegnato, che rappresentava qualcosa di alto valore per te

non va mai perduto, mai distrutto,

anche se  a volte ti sembra sia così.

Eh già

nulla si crea, nulla si distrugge,

ma tutto si trasforma

 

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :