Magazine Marketing e Pubblicità

Obama continua a non ammettere l'evidenza

Creato il 14 giugno 2012 da Ileon1965

Riprendo un post di qualche tempo fa, lo ripropongo per sostenere che il Presidente Obama continua a non ammettere pubblicamente, davanti al mondo, che la colpa della crisi è degli USA, altrochè incolpare l'Europa.
La Germania poi è l'esempio dell'egoismo e dell'antieuropeismo, ma questo è un altro discorso che riprenderemo più avanti. Ecco il post di qualche mese fa:
__________________________________________
2008: esplode la crisi finanziaria dopo il fallimento dei più grandi gruppi bancari americani
2009: il Presidente Obama riforma la finanza e pone una stretta sui derivati
2010: Obama dopo un anno minaccia veti a catena su riforma finanza se mancano i controlli sui derivati
2011: Gli USA creano quantità di derivati superiori a quelli in circolazione nel 2008 e vi speculano, il Presidente ha fallito.
Gli Usa sono stati responsabili della crisi mondiale e continuano a minarne la stabilità economica a causa della loro ingordigia di breve periodo: speculano su prodotti finanziari basati sul nulla.
Come potremmo raccontare ai nostri figli che gli USA sono un grande Paese? come sostenere che si tratta del Paese della libertà quando ancora oggi vige la pena di morte, come giustificare il loro perenne coinvolgimento in guerre e la loro infantile e sconsiderata gestione delle finanza che crea crisi a catena a causa della debolezza di un sistema basato sull'illusione?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :