Magazine Maternità

Oggi abbiamo scioperato.

Da Suster
Care maestre, non ci siamo lasciate intimidire dal vostro legittimo scioperare: abbiamo scioperato anche noi.Sciopero dei pensieri tristi, sciopero delle logoranti giornate casalinghe, sciopero della stagione grigia e fredda che si appropinqua, accorciando sempre più le nostre giornate, costringendo le nostre menti in un giro di melanconia e inquietudine.Ce ne siamo andate là dove nacquero fiori dai cannoni, a vedere i prati e gli alberi tingersi di colori caldi e accesi, a tuffarci nell'oro e nei fruscii di una mattina luminosissima, marezzata di bagliori crepitanti sotto i nostri passi.
Oggi abbiamo scioperato.
Il parco giochi pullulava di bimbi abbandonati da maestre scioperanti molto arrabbiate con il loro lavoro, di mamme e nonne molto incacchiate con le maestre, di baby-sitter grate per l'extra ma annoiate e molto intente a spiluccare nei loro cellulari.
Dopo una breve dose di salta-salta, abbiamo preso la strada secondaria dei nostri vagabondaggi in sordina, lontane dagli schiamazzi dei piccoli studenti della nursery school of english, in perfetta divisa blu notte e distintivo (le loro maestre no che non scioperano, ecco quanto vale la pena di pagare una retta di mille e rotti euro mensili!) e ci siamo immerse nell'autunno .
Oggi abbiamo scioperato.
Mimi raccoglieva foglie grandi e piccoli e me le portava: "Tieni, mamma, ti ho p'eso un mazzetto di poglie piccole!"
E io annegavo ansie e malinconie nella macchina fotografica, e per un po' mi è riuscito proprio bene.
Oggi abbiamo scioperato.
Oggi abbiamo scioperato.
Tanto da concedermi persino il lusso di un autoscatto...
La stagione che passa, un altro anno che se ne va, l'animo già nostalgico di quanto abbiamo ora, perchè sai che non puoi congelare l'attimo.
Oggi abbiamo scioperato.
Quest'anno sono successe tante cose dentro e fuori di me, come tutti gli anni del resto.
Si è aperto con un viaggio difficile ed è andato avanti con scelte e cambiamenti altrettanto difficili, tra dubbi e rinunce più o meno volontarie e consapevoli, desideri irrealizzati che si sono lasciati sfiorare per un soffio di tempo, e poi si sono allontanati, irreversibilmente, e ora ancora incompiuta la necessità di trovare un assetto stabile, per me, per lei, per noi come famiglia.
Oggi abbiamo scioperato.
La guardo giocare e divertirsi con poco e mi chiedo se saprò restituirle mai tutta la gioia e la bellezza che sa elargirmi. Mi chiedo se saprò renderla felice come vorrei, se le mie scelte non la danneggeranno, se mai potrò amare altrettanto un altro essere, per il quale in questo momento mi sembra solo di provare una certa stizza, per l'essere venuto a scombinarci le carte in tavola quando mi sembrava ormai di avere raggiunto la pienezza e la pace dei sentimenti.
Oggi abbiamo scioperato.
Una città che amo e che non mi stancherei mai di rimirare, in tutti i suoi cantucci, nei pezzi di vita che sciamano intorno a me, nelle splendide giornate che inopinatamente a volte ci regala, nel suo essere sempre a portata di piede, di mano, d'occhio, nella quale ho a lungo immaginato di poter nidificare.
Oggi abbiamo scioperato.
L'incanto dell'autunno, del calore che ancora ti sorprende, a tradimento, quando ormai l'estate appena trascorsa inizia a sembrarti esser stata solo un miraggio, nel susseguirsi delle ultime giornate uggiose.
Oggi abbiamo scioperato.
Vederla esplorare sicura i suoi spazi, quelli in cui è cresciuta, sapersi ormai allontanare da me senza timore di perdermi, perché ormai ha capito che anche se la lascio, torno da lei.
Senza di lei non posso stare. Mai mai.
Oggi abbiamo scioperato.
Andiamo a caccia di gatti, schivi, guardinghi gatti del giardino, come quando lei aveva un anno e imparava a muovere i primi passi, inseguendo felini fuggiaschi al grido di "Ga!"
Oggi abbiamo scioperato.
E poi rientriamo a fatica nel quotidiano della nostra città, avviandoci per quelle strade a noi note che ci conducono verso casa.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Etiopia /Dove la metà delle donne ancora oggi muore di parto

    Etiopia /Dove metà delle donne ancora oggi muore parto

    In Etiopia la situazione delle donne gestanti e partorienti è molto più complessa e rischiosa delle omologhe del Ghana. Il sistema sanitario etiopico( è un... Leggere il seguito

    Da  Marianna06
    AFRICA, MATERNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ
  • Oggi ho avuto una giornataccia, non so neanche bene per q...

    Oggi ho avuto una giornataccia, non so neanche bene per quale motivo.Forse è stata la P.M.S., tant'è che ora infatti mi sono arrivate, o forse il cielo bigio e... Leggere il seguito

    Da  Mafalda1980
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Oggi, 7 marzo

    Oggi sette marzo alle ore 17.30 c'è Nati per leggere... E oggi è anche il compleanno del mio babbo... A luglio sono cinque anni che non c'è più e mi fa... Leggere il seguito

    Da  Contofinoa3
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Oggi siamo Remigini!!!

    Oggi siamo Remigini!!!

    Un altro traguardo importante: la festa dei Remigini ovvero la festa dei bambini che inizieranno la prima elementare a settembre. Leggere il seguito

    Da  Momsinthecity
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Che tempo fa oggi?

    tempo oggi?

    Il pensiero fisso di quando ci si alza va subito al tempo: si tirano su le persiane, si sposta un pò la tenda e si curiosa fuori soprattutto d’inverno, per... Leggere il seguito

    Da  Ideamamma
    CREAZIONI, HOBBY, MATERNITÀ, PER LEI
  • Oggi parlo di me

    Oggi parlo

    Oggi compio 33 anni.Quando ero piccola vedevo i trentenni come persone anziane. Quando ero adolescente li consideravo come degli adulti appesantiti. Leggere il seguito

    Da  Chiarap_79
    MATERNITÀ, PER LEI

Dossier Paperblog

Magazines