Magazine Diario personale

Ok mi sto arrabbiando!! E ho problemi con la mia coscienza.

Da Lupussinefabula
ARANCIA MECCANICA

ARANCIA MECCANICA (Photo credit: al3lilo)

Sto correggendo i mitici elaborati dei miei alunni e mi stan venendo i nervi a fior di pelle.

Quindi stacco qualche minuto e vi posto l’elenco parziale e becero di alcuni errori (e siamo al liceo, figuriamoci se insegnassi altrove…):

buffera (ma è bufera o qualcosa di buffo?)

cortina d’un pezzo (scritto minuscolo, sì… e i due pezzi? li usi quando vai al mare?)

abbituata (e non siamo a Palermo…)

Per non parlare della sintassi, mi limito solo a riportarvi gli errori ortografici, e nemmeno tutti. Se però volete un campionario più vasto di a senza acca e di accenti e apostrofi dimanticati, chiedete e vi sarà dato!

A volte quando correggo certi capolavori mi sembra di essere entrata in Arancia Meccanica (avete presente i nomi futuristici coniati dai protagonisti?). Ora, dovrei stare zitta perchè l’insegnante di Italiano sono IO, ma se il sistema me lo consentisse di fronte a queste cose metterei un 2 senza nemmeno correggere il resto della verifica. Se però lo facessi, probabilmente qualcuno dalle alte sfere mi richiamerebbe (prima i genitori poi il preside).

Che un insegnante di Italiano non possa pretendere di  sanzionare gravemente errori ortografici (ORTOGRAFICI!!) alla scuola superiore, a me sembra un paradosso.Spesso mi chiedo anche come certi asini (chiamiamoli così, diamo il giusto nome alle cose, perchè ASINI sono!) hanno fatto ad arrivare alle superiori perchè ai miei tempi (e non torno indietro tanto, diciamo una quindicina d’anni) chi scriveva in questo modo veniva bocciato alle elementari…

>Oh tempora oh mores!

Ecco perchè c’è tutta questa crisi… figuriamoci quando certi personaggi abituati a passarla liscia saranno adulti e ‘modelleranno’ la società a loro modo… Oh mio Dio abbi pietà di me!

Lo dico spesso, ai miei conoscenti: quando avrò 80-90- 100 anni e dovrò farmi ricoverare in ospedale per sottopormi magari a operazioni importanti, se incontrassi uno di questi pargoli ormai diventato chiurugo, preferirò tornarmene a morire a casa mia per conto mio piuttosto che farmi mettere addosso le mani da una persona certamente impreparata che ha passato il percorso di studi solo perchè il sistema non l’ha fermata… E se un pargolo fattosi ingegnere (si scrive con la gn, a proposito di ortografia!) volessi progettarmi la casa, preferirò vivere su una zattera in riva all’Oglio (e nemmeno la tomba mi farei progettare… si sa mai che mi crolli sull’eternità… e io ho un’intera eternità davanti per dormire sonni tranquilli! Ma lasciamo stare, sto divagando). Nemmeno la tomba mia lascerei costruire.( In questo sono molto Antoco-Egizia, all’immagine post-mortem ci tengo!).

Eppure voi direte:’ Sei un ‘insegnante, se non ci pensi tu chi ci deve pensare?’. E io vi capisco. Ma vi rispondo. Da insegnante mi manca il supporto; specie da insegnante che vorrebbe fare giustamente, che vorrebbe bocciare quando di dovere (non perchè io sia una vecchia baccucca invidiosa della crescita en-plein-air stile Rousseau delle giovani generazioni – come spesso pensano i genitori!), che vorrebbe correggere (come dicevo prima) non per accanimento ma solo per insegnare. Sono senza supporto. Siamo al punto che io, insegnante, rischio di perdere il mio posto di lavoro se faccio con criterio il mio lavoro, seriamente.

E questo è ciò che più mi fa male. A volte mi dico ‘Forse sarebbe meglio fare la commessa in un grande magazzino, perchè avrei meno problemi con la mia coscienza’. Problemi non indotti da altri, intendo. Ma la mia vocazione mi porta qui, ad arrabbiarmi e a dover pazientare che la crisi butti giù dalla torre di Babele queste persone abituate a non fare. Intanto, in questo senso gufo; e ritorno a correggere con l’amaro nel cuore.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Lupussinefabula 55 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Dossier Paperblog