Magazine Cultura

One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)

Creato il 21 febbraio 2014 da Sommobuta @sommobuta
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)Arieccoci, dopo una settimana di stop, con l’appuntamento più nerd che più nerd non si può.
Ben quattro (no, dico, quattro) fumettini di cui discutere, oggi.
Tutti e quattro abbastanza discutibili, per certi versi.
Ma non nel modo che state pensando voi.
Pronti?
Pronti!
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)Bleach capitolo 569: The White Haze
Mettiamola così: Tite Buto è in vacanza, per cui Bleach e ¼ salta. L’autore ci tiene a farvi sapere che gli ultimi due capitoli, nel caso fossero stati disegnati, sarebbero stati ancora sul solco de I Cavalieri dello Zodiaco. Perché questi due ultimi capitoli sembrano un remake di quelli (o delle puntate) in cui Andromeda vuol fare lo splendido, viene puntualmente preso a cinquine dal gay dello schieramento a lui avverso e poi arriva Phoenix a parargli il culo, con lo stesso Andomeda coi lucciconi agli occhi e la voce rotta dal pianto che sussurra: “Fratello!”
Phoenix fa i complimenti ad Andromeda dicendo che è diventato forte, ma poi se la vede lui.
Ecco, stessa cosa in Bleach, per fortuna ‘sti capitoli ramazzaminchia con Rukia sembrano essere finiti, quindi passiamo avanti.
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)Naruto capitolo 665: La persona che sono ora
Il capitolo che ogni appassionato di Naruto temeva, quello in cui Obito Uchiha faceva Obito Uchiha rivendicando di voler essere Hokage perché lui è Obito Uchiha mentre il coro in sottofondo, quando Obito Uchiha diceva di essere Obito Uchiha sogghignava un elegante: “Esticazzi, non ce lo metti?”
Il capitolo è di un telefonatissimo sconcertante: lo Zetsu nero che la scorsa settimana in puro stile Majin Bu si è fottuto il Volpone Oscuro dal Quarto Hokage non riesce a compiere la fusion con Madara eremita perché Obito Uchiha è tornato a fare Obito Uchiha e quindi “chalavolontà”.
Mi aspettavo anche il pippone di Madara sul fatto che “tu sei me perché hai fatto quello che ho fatto io quindi tu sei il vero salvatore dell’umana umanità” e luoghi comuni, fiori, frutta, città, animali.
In realtà, per quanto mi riguarda, il capitolo mi è piaciuto proprio perché telefonato. Nonostante l’esticazzi, è un bel momento quello in cui Obito Uchiha rivendica di essere Obito Uchiha.
E continuo a ribadire che tifo spudoratamente per Madara, che come villain mi dice poco, ma il cui piano è sicuramente uno dei più sensati mai sentiti.
Per dire, io ci metterei la firma subito, per il Matrix dei ninja.
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)One Piece capitolo 738: Squadra Trèbol: Ufficiale speciale Sugar
Capitolo di rottura rispetto agli ultimi, in quanto incentrato esclusivamente su quello che sta succedendo nel sottosuolo, ovvero nei pressi della Torre di Comando e della fabbrica degli Smile.
Fabbrica degli Smile che finalmente ci viene mostrata: interessante questa serra, con la boscaglia “ideale” per far crescere i frutti del diavolo artificiali utilizzando il SAD come mero fertilizzante.
Tante curiosità in questo capitolo, che mi va di riassumere con un elenco puntato:
- Sugar è un avversario tosto, e il suo contratto è legge (funziona un po’ come uno stand di Jojo);
- Trèbol è una bestia, ma come tutti i sodali di Doflamingo si preoccupa dei suoi uomini;
- Usop macheccazzofai?
- Splendida la scena dove i Tontatta trasformati in orsetti sono costretti a scagliarsi contro i loro compagni poiché questi ultimi li hanno subito dimenticati (e quindi pensano siano solo orsacchiotti nemici).
Spero che anche i prossimi capitoli siano incentrati sull’Operazione SOP, in modo da lasciare poi la risoluzione “alla fine”, e in modo da poterci concentrare in seguito sugli altri accadimenti (più spettacolari, ma probabilmente meno “importanti”).
Rivogliamo Sogeking.
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)Captain Tsubasa – Rising Sun: Capitoli 3 e 4
Le anime pie che si occupano delle scan di Capitan Tsubasa si sono ricordati di rimettersi al lavoro e ridare a noi, poveri diavoli assatanati di calcio uberfigo, la nostra razione settimanale del manga sportivo più mitico e mitologico (e #totaletombale) di sempre.
C’avevo preso in pieno sul fatto che, essendo alle Olimpiadi, il Taka si sarebbe giocato la carta degli “over 21” mettendo nelle squadre nazionali anche “i vecchietti” (anche perché un futuro scontro Giappone-Brasile senza Rivaul sarebbe triste, oggi come oggi).
E così è.
Giappone – Messico, incontro amichevole che serve come preparazione all’Olimpiade, vede schierare in campo come capitano messicano non il portiere dei miracoli, Espadas, ma un tipaccio nerboruto di 30 anni, idolo delle folle del paese del Sombrero.
Tipaccio che stritola la mano a Tsubasa prima del calcio d’inizio, solo perché il precisino della fungia con gli occhi a mandorla lanciava segnali d’amore proprio ad Espadas.
Evvabbè.
Calcio d’inizio affidato al Giappone, Tsubasa passa la palla a Misaki, che la ripassa a Tsubasa, il quale scodella il pallone sopra la testa del capitano Messicano, col pallone che gli fa “ciao ciao” con la manina, e Tsubasa che, malignamente, sussurra al messicano “Vattelapigliàndercù, che tanto non conti una mazza”.
Per mettere subito le cose in chiaro.
La golden combi nipponica arriva in due secondi netti dalle parti di Espadas, e Tsubasa gli esplode un proiettile di benvenuto carico d’ammore.
In puro stile cartone animato (il manga di CT è l’unico ad aver preso spunto dal suo stesso anime, quand’erano giovani i flashbecchi sui calciatori che mentre giocano ricordano vita/morte/miracoli non c’erano nel manga, ma solo nell’anime; adesso invece abbondano), Espadas ha tutto il tempo di ricordare l’allenamento fatto per contrastare le minette del 10 giapponese, e così avviene: parata plastica, e “Grazie del caloroso benvenuto, ma sarà per la prossima volta”.
Poi è Espadas show, in puro stile Campos, con dribbling e giocate spettacolari, che poi passa il pallone ai suoi attaccanti, che realizzano un Twin Shot…che viene tranquillamente bloccato da Wakabayashi.
E poi il resto recuperatevelo da soli, che partono le triple ole in 10 minuti di lettura.
Chissà adesso quanto bisognerà aspettare, per la prossima volta…
E voi?
Che mi dite di sti fumettacci?
One Piece 738, Naruto 665 e Bleach 569 (aka Il Baretto dei Top Shonen)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog