Magazine Sport

Paraclimb: concluso il primo raduno collegiale per gli atleti Azzurri in vista di Arco

Creato il 22 giugno 2011 da Sport24h
Paraclimb: concluso il primo raduno collegiale per gli atleti Azzurri in vista di Arco

Un momento del raduno collegiale di Ravenna

Domenica 19 giugno a Marina di Ravenna, presso il muro di arrampicata della ASD Istrice, si è tenuto il 1° Raduno Collegiale degli atleti selezionati per la Nazionale Paralimpica in vista dei prossimi Campionati Mondiali di Arco.
Alla presenza del Presidente Nazionale della Fasi Ariano Amici e del medico Federale, il dott. Francesco Coscia, erano molti gli atleti con i loro allenatori personali e le società di appartenenza al seguito, a dimostrazione di come il movimento del paraclimb sia in crescita.
Il programma ha alternato momenti informativi e di discussione ad altri di sedute di allenamento e prove pratiche su itinerari appositamente preparati dai tracciatori Istrice. Tra le vie anche un “parallelo” di velocità su parete non ufficiale, ma con sistema di cronometraggio automatico in dotazione alla FASI.
Maurizio Marsigli ha esordito nella sua veste di rappresentante degli atleti in Commissione Paraclimbing IFSC, ripercorrendo la storia del Paraclimbing dalla prima competizione internazionale di Ekaterinburg 2006 ad oggi, tracciando un quadro generale della situazione nazionale e internazionale.
Ariano Amici si è invece soffermato sulle regole e sulla struttura della Federazione rimarcando oneri e onori degli atleti, spaziando poi a sua volta sul piano internazionale per effettuare un’analisi generale in chiave olimpica e paralimpica.
Il Medico Federale Francesco Coscia, dopo aver fornito indicazioni agli atleti su classificazioni ed handicap, ha quindi spostato l’attenzione nello specifico verso il prossimo appuntamento di Arco, fornendo istruzioni sulla documentazione e gli obblighi per poter accedere alla gara. Infine ha valutato i presenti per essere in grado di supportarli meglio in sede di visita pre-mondiale. (com stampa)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :