Magazine Basket

Parole e immagini della Finale NCAA

Creato il 06 aprile 2010 da Basketcaffe @basketcaffe

Coach K taglia la retina. Foto AfpLa conferenza stampa inizia con gli sconfitti, per primo parla il condiettero di questi Bulldogs, coach Stevens: “Non c’è molto da dire, sono orgoglioso di questi ragazzi, siamo arrivati ad un possesso dalla vittoria finale in una gara con più di 45 possessi! Quando alleni dei ragazzi così, che danno ogni singola cosa che hanno dentro di se con determinazione, il risultato finale non conta“. Domande anche per Gordan Hayword… meglio sul campo che come oratore: “Abbiamo giocato una buona partita, difendendo bene, ma abbiamo perso…“. Occhi lucidi anche per il senior della squadra Avery Jukes veramente affranto dopo la sconfitta che chiude così la sua carriera universitaria!

E’ il momento dei campioni, ed anche per loro inizia l’allentore, coach Mike Krzyzewski: “Questa era la mia ottava finale, e sembra banale dirlo, ma è stata la più bella. Devo fare le congratulazioni ai miei ragazzi ma anche agli avversari: entrambe le squadre hanno giocato un basket vincente. La vittoria è arrivata solo perchè nel secondo tempo abbiamo giocato meglio in difesa e concesso meno rimbalzi. Devo per forza fare i complimenti a Zubek che ha lottato su tutti i palloni“.
Tocca proprio al centro di Duke rispondere alla domanda un po’ provocatoria sulla sua carriera ondivaga che finalmente ha trovato continuità… ma coach K interviene, anche con sarcasmo, in difesa del suo giocatore! Inimitabile! “Non è vero che ha avuto una carriera fatta di up and down, ha avuto qualche infortunio che l’ha limitato, ma ha sempre dato il massimo…. non salta, ma non è vero che è discontinuo“.
Finalmente Brian Zubek prende la parola: “Il mio compito era di prendere rimbalzi e cercato di prenderne il più possibile in attacco e in difesa, fino a quell’ultimo rimbalzo decisivo“.

Diamo ora spazio alle immagini di questa partita bellissima, se non avete potuto vederla assaporate il clima spettacolare della finale NCAA:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :