Magazine Psicologia

Pensiero e accadimento

Da Roby

Stavo giusto pensando a Lei dopo anni e anni.

Chissà come mai mi era tornata alla mente.

Era un pensare leggero, fluttuante come quando vedi una nuvola bianca che si sposta dolcemente nel cielo.

Il mio cellulare ha fatto partire la sua suoneria.

Chi sarà mai…

no, non poteva essere.

Incredibile:  Lei.

Quasi non ci credevo.

Mi sono ritrovato all’istante completamente fuori mondo, rimbambito, per non dire altro.

No, non poteva essere Lei, non ci avevo più pensato.

Aveva significato così tanto in quegli anni.

Ci avevo perso notti intere.

Poi finalmente il tempo aveva riempito quel buco allo stomaco, quel pensiero così forte e per certi versi così crudele.

E adesso era lì, con me, al telefono, anche lei sentitamente imbarazzata…

Ma come poteva essere?

Non ci avevo veramente più pensato e oggi, prima il ricordo, poi il pensiero un pò fisso, poi la telefonata, come un tutto concatenato.

..come se qualcuno o qualcosa avesse voluto e scelto questa scena…

Mah, cose strane della vita…

Ti è mai successo una cosa del genere?

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :