Magazine Racconti

Per struggersi

Da Flavialtomonte

Non facciamo altro che struggerci e incantarci lo sguardo. E a incantare lo sguardo non ci vuole molto, e allora mi incanto più spesso così non mi struggo neanche tanto. Quando mi guardo attorno, invece, ho da preoccuparmi perché in un modo o nell’altro mi sto struggendo.
Nella maggior parte dei casi, i casi non esistono e se esistono non è un caso.

Quando mi capitava di guardare le soap opera americane in cui il pollice verde non era mai della padrona ma del maggior domo, sentivo il bisogno di fare giardinaggio. Mi abbandonavo al profumo delle rose e del terriccio e tiravo via le mani solo quando il sole aveva finalmente abbassato i girasoli.

Ho sempre lasciato la spia del televisore accesa, quella spia rossa, come gli occhi dei mostri da cartone animato sul tre, che trasmetteva sempre un po’ di paura ma che indicava nessun pericolo, il televisore e spento. Quind’anche nessun pericolo che una ragazza dai lunghi e sporchi capelli neri davanti agli occhi saltasse fuori da un programma che non funziona – con il digitale terreste non corriamo lo stesso rischio, e i registi degli horror dovrebbero inventarsi qualcos’altro.
Una ragazza con quei capelli davanti agli occhi, comunque, avrebbe recato un grosso fastidio a pranzo.

Non uso post-it da più di un anno. Me ne sono resa conto l’altro giorno che ho ritrovato un blocchetto di post-it gialli consumato nella scatola dei fuori-uso. L’ho poggiato sulla scrivania per far provare a quei foglietti gialli la stessa sensazione di quando erano tra le penne e i libri, e a me per capire se ne avevo ancora davvero bisogno.
Non ha funzionato e li ho messi via.

Asciugare i capelli addosso, fa male. Bisognerebbe asciugarseli a terra.

Quando scrivo mi capita ancora di sbagliare perché il mio cervello elabora troppo velocemente, me ne accorgo quando rileggo e cerco di capire cosa volevo scrivere. In realtà, io e il mio lessico ci capiamo bene, è la penna che non vuole seguirci. Allora, prima di scrivere cambio penna, non uso quella del giorno prima che si è già stancata di seguirmi, ne prendo un’altra e la sottopongo al test, se lo supera la ringrazio e l’indomani ne prendo un’altra. Non è semplice star dietro alla mano, specie se per camminare usi i piedi.

Comunque non amo le semplificazioni e quindi neanche i browsers che evidenziano in rosso l’errore, lo correggo da me. Per esempio, non si dovrebbe usare il pc con le mani bagnate, per i batteri, ma io che non amo semplificarmi la vita, ho un rimedio: lavo le mani anche a loro.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Io l’errore umano per eccellenza!

    Sono nata nel lontano 1964,alle ore 1.15 del 6 Giugno, non desiderata e non voluta da mia madre.Ella già mamma di una ragazza di 18 anni, non desiderava... Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • 25 Pensieri per Natale #7#8

    Pensieri Natale #7#8

    Anche la quotidianità può portare pensieri natalizi e affettuosi. Questa mattina mi stavo preparando in tutta fretta. Prendo un maglione di H M che ho dal 2006... Leggere il seguito

    Da  Strawberry
    RACCONTI, TALENTI
  • 13 persone da evitare per quest'anno

    persone evitare quest'anno

    Visto com'è cominciato questo 2013, quest'articolo letto su Repubblica potrebbe tornare utile. Io poi che sono una che si fida a prescindere, a maggior... Leggere il seguito

    Da  Vidi
    OPINIONI, RACCONTI, SOCIETÀ, TALENTI
  • Un regalo per voi lettori :-)

    regalo lettori

    Cari amici, come promesso nello scorso post, oggi desidero ringraziarvi per il vostro affetto e le mail sempre carinissime che mi mandate facendovi un regalo ch... Leggere il seguito

    Da  Rossellamartielli
    RACCONTI, TALENTI
  • 25 Pensieri per Natale: Titoli di coda…

    Pensieri Natale: Titoli coda…

    Ultimo post. Avrei dovuto scriverlo ieri, ma con i festeggiamenti in corso sarebbe stato ardimentoso scrivere qualcosa di sensato, per cui spero mi... Leggere il seguito

    Da  Strawberry
    CULTURA, LIBRI, RACCONTI, TALENTI
  • oggi è un buon giorno per morire

    oggi buon giorno morire

    "Oggi è un buon giorno per morire!" Quante volte ho sentito questa frase. Mi ricorda il vecchio indiano, nel film "Piccolo grande uomo" di Arthur Penn, che... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Un post condiviso per una giusta causa

    post condiviso giusta causa

    Questo post lo condividiamo dal blog lospecchiodelpensiero Preghiamo i nostri lettori di riflettere sull'articolo e condividere se lo rigongono opportuno.Grazie. Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI

Magazines