Magazine Cultura

Piji con l’electroswing quintet all’alexander platz – 9 maggio 2015

Creato il 09 maggio 2015 da Giovanni Pirri @gioeco

Piji-nero-bianco

Un altro appuntamento con l’electroswing di Piji all’Alexanderplatz.
Dopo le indimenticabili serate in featuring con Dario Vergassola, Gianmaria Testa, Giorgio Tirabassi, David Riondino, Ada Montellanico, Michela Andreozzi, Luca Velotti, Nando Citarella, Michele Ascolese, Stefano Disegni e dopo la serata speciale dedicata al nuovo singolo “Cervello in fuga” con la partecipazione straordinaria delle Ladyvette e di esponenti della ricerca universitaria internazionale a discutere della tematica della fuga dei cervelli, in arrivo un’altra serata speciale del format “Jazz no end”, che da due anni vede il cantautore jazzato Piji come artista resident del tempio del jazz romano con un intreccio tra il mondo della canzone italiana, il jazz, l’elettronica e lo stile manouche, tra canzoni originali, cover, numeri e ospiti d’eccezione.

Ospite della serata PINOMARINO, collega cantautore romano uscito da pochi giorni col suo nuovo album intitolato “Capolavoro” quarto disco dopo tantissimi premi vinti, tanto lavoro da promotore culturale e da sperimentatore di spettacoli tra cui ricordiamo il fortunatissimo “E l’inizio arrivò in coda”,  messo in scena con Daniele Silvestri in molti teatri italiani del 2012. Come Piji, Pinomarino è considerato tra i cantautori della nuova scena italiana che non disdegnano trattare tematiche d’impegno sociale all’interno delle proprie canzoni e sabato avremo ancora una prova della sua raffinatezza cantautorale. Ma ci sarà anche il funambolico attore PIETRO DE SILVA, tra i più prolifici in Italia in quanto a presenze cinematografiche, teatrali e televisive in opere spesso molto importanti, come nel caso del suo ruolo ne “La vita è bella” di Roberto Benigni o “Non ti muovere” di Sergio Castellitto. Con Piji si produrrà in un duetto dal Teatro Canzone di Giorgio Gaber. Infine ci sarà la presenza di una straordinaria nuova promessa del jazz italiano, ANTONGIULIO FOTI, 15 anni, pianista dalla sorprendente maturità artistica, allievo di Stefania Tallini.

Antongiulio Foti
Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d’antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce all’ormai imprescindibile linguaggio “manouche” di Augusto Creni, alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea di Ominostanco e alla solidità funambolica del bassista e contrabbassista Saverio Capo che da due stagioni seguono Piji in ogni suo live all’Alexanderplatz.

Tra le ultime notizie intorno al nome di Piji c’è un minitour tutto sold out con lo spettacolo “Delirio a tre” con Tiziana Foschi e Antonio Pisu, la presenza di un inedito in lingua inglese (scritto a quattro mani con Maurizio Filardo) nella colonna sonora del film “Sei mai stata sulla luna?” di Paolo Genovese, i successi in qualità di direttore artistico nelle rassegne TorBellaMusica e Testaccio Swing Friday.

Piji è stato da poco da Serena Dandini su Radio2 per presentare la Nazionale Italiana Jazzisti.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog