Magazine Opinioni

Polvere di stelle

Da Loredana V. @lorysmart

Rivedendo uno dei capolavori (a mio parere) del cinema, ossia “I migliori anni della nostra vita” di William Wyler, con Frederich March, Dana Andrews ed Harold Russel – l’attore effettivamente mutilato – , ecco in una parte di secondo piano Hoagy Carmichael, mentre esegue mirabilmente alcune canzoni al pianoforte, nel suo elegante locale.

i migliori anni della nostra vita

Hoagy Carmichael?

Sì, proprio  il compositore di “Stardust”, considerata ancora oggi una delle più belle canzoni di tutti i tempi.

Eseguita da lui, la canzone inizialmente non aveva destato grande entusiasmo, pur essendo bellissima la melodia.

Ma fu sufficiente cambiare il ritmo, rallentandolo, fu aggiunto un testo molto suggestivo…poi i grandi interpreti fecero il resto.

Tra tutte le versioni, la mia preferita è quella cantata da Nat King Cole,

ma fu cantata anche dal grande Frank Sinatra, da Doris Day, da Louis Armstrong che lasciò l’originale impronta jazz e ne esiste anche una versione alla chitarra, anziché al piano, ad opera di Willie Nelson, che pur con la sua voce notevolmente più aspra degli altri cantanti melodici,ne dà comunque una versione assai efficace. Alla chitarra la eseguì pure Django Reinhardt, accompagnato al sax da Coleman Hawkins…anche loro con l’originale ritmo jazzistico che lo contraddistingueva.

In conclusione..una canzone immortale, come l’altra famosissima sempre composta da Hoagy Carmichael, ossia Georgia on My Mind, uno dei cavalli di battaglia di Ray Charles.

Qui di seguito, il testo  di “Stardust”.

Sometimes I wonder why I spend
The lonely nights dreaming of a song
The melody haunts my reverie
And I am once again with you
When our love was new

And each kiss an inspiration
Ah but that was long ago
Now my consolation is in the stardust of a song
Beside the garden wall when stars are bright
You are in my arms
The nightingale tells his fairy tale
Of paradise where roses grew
Though I dream in vain
In my heart it will remain
My stardust melody
The memory of love’s refrain


Archiviato in:cinema e televisione, Musica Tagged: Hoagy Carmichael, I migliori anni della nostra vita, Stardust


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • polvere

    polvere

    quando mi sono ritrovata tra le mani questa cartolina, ho capito che non la potevo certo lasciare lì. quando mai mi sarebbe capitato di nuovo di trovare la... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • polvere

    polvere

    questa è la classica fotografia che non so se ci è o se ci fa, nel senso che ho detto ancora dell'abitudine passata di stampare delle normalissime fotografie co... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • polvere

    polvere

    rimaniamo al mare, questa volta quello vero, con tutti i vacanzieri di stagione. la cartolina in questione è intonsa, quindi la potrei addirittura spedire a... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI
  • polvere

    polvere

    a Cracovia ci sarebbe stata la bellezza di due mercatini, ma un giorno pioveva e l'altro dovevamo assolutamente fare un'altra cosa. Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI
  • polvere

    polvere

    caro Franz o chissà come ti chiamavi (dato che sul retro della fotografia che ti ritrae non c'è scritto nulla), volevo dirti che hai un gran bel paio di baffi. Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • polvere

    polvere

    cara Francesca, che in realtà chissà come ti chiamavi, ho preso la tua fotografia anche se non riporta alcuna scritta per via di quel tuo abito elegante,... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • polvere

    polvere

    visto che prossimamente andrò a Modena a vedere delle mostre di foto, riordinando le cose e ritrovandomi tra le mani questa fotografia, mi è venuto voglia di... Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI, DA CLASSIFICARE