Magazine Diario personale

"Posso curare sua figlia con le erbe!"

Da Romina @CodicediHodgkin

 

Essere genitore non è mai facile.
Essere genitore di un ragazzo malato di cancro lo è anche meno.
Devono cercare di non far sentire il loro figlio "malato", devono impedire alla loro disperazione di trasparire, devono proteggere il figlio dalle chiacchiere delle persone stupide. Soprattutto, devono proteggerlo dalle persone pericolose.
Una sera, attorno all'orario di chiusura si presentò al locale di mio padre una persona mai vista prima, un sedicente medico. Gli disse che aveva saputo delle mie condizioni attraverso alcuni clienti del locale, suoi pazienti.
Disse che se gli avessimo dato fiducia, lui avrebbe potuto curarmi con una pianta esotica...certo, sarebbe stato costoso ma...la mia vita non valeva forse molto più di qualsiasi cifra? Disse che la sua cura non mi avrebbe procurato effetti collaterali e che accresceva di molto le possibilità di successo della chemio.
Si, perchè se la proposta ci fosse interessata non avrei dovuto sospendere le terapie, no. Tuttavia, non sarebbe stato opportuno riferire ai medici il mio trattamento parallelo perchè, si sa, certi dottori non sono aperti alle innovazioni e preferiscono bombardare di farmaci pesantissimi i pazienti pur di non ammettere che esistono cure molto più efficaci e senza effetti collaterali...
Mio padre si limitò a rispondergli di andarsene il prima possibile o questa stessa storia avrebbe dovuto raccontarla ai carabinieri.
Vi rendete conto?  Questo individuo, evidentemente, faceva ricerche, scovava i malati e i loro famigliari. Se ci pensate, non è difficile, anche in una grande città le voci corrono in fretta. Tentava di imbrogliarli, spillando migliaia di euro in cambio di...di cosa? Di un'erba esotica in grado di curare il cancro? Ve lo dico io, quella al massimo era erba gatta.
Vi invito a riflettere sulla pericolosità di questo individuo. Vi invito a riflettere sul fatto che come lui ce ne saranno chissà quanti.
Fare leva sulla disperazione di un genitore è un atto orribile, ributtante e meschino. Raggirare un genitore con un figlio malato può essere estremamente facile perchè farebbe di tutto pur di salvarlo.
Nel caso vi dovesse capitare, non date MAI retta a questi soggetti. Se proprio volete togliervi il dubbio parlatene prima con l'oncologo, ma partite dal presupposto che si tratta sicuramente di una tentata truffa.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog