Magazine Arte

PREMIO OPEN 12a edizione: vince Robert Redford

Creato il 07 settembre 2012 da Roberto Milani
PREMIO OPEN 12a edizione: vince Robert Redford
PREMIO OPEN
12a edizione
Premio Speciale Collaterale alla
69. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
Vince il Premio OPEN 2012 ROBERT REDFORD
Arte Communications istituisce la dodicesima edizione del Premio OPEN, in occasione di OPEN 15. Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni.
L’istituzione di questo riconoscimento, ideato nel 2000 da Paolo De Grandis e Pierre Restany, nasce parallelamente ad OPEN, Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni che il 30 agosto 2012 ha inaugurato la sua quindicesima edizione. L'evento prevede la premiazione di un regista presente alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che con la sua opera riveli, in maniera inedita, un fertile interesse verso la seducente tematica della mutua interazione tra arte e cinema, due forme artistiche che vivono d’immagine e si nutrono del desiderio di tradurre emozioni.
Il Premio OPEN 2012, un'opera ideata e realizzata dall’artista Lim Dong-Lak, è stato assegnato al regista Robert Redford.
La giuria, presieduta da Paolo De Grandis, ha così motivato la scelta:
«Una scultura che tende alla purezza della forma geometrica attraverso il vigore dell’acciaio specchiante impreziosito dalla lavorazione di mani pazienti e sapienti di un indiscusso protagonista del mondo dell’arte contemporanea diventa riconoscimento ad un indiscusso protagonista della settima arte, Robert Redford, alla purezza e al vigore della sua regia.
Il premio va al suo cinema al contempo impegnato, anticonformista, sociale, liberal ma anche morale, accurato, intimo, sommesso, introverso, sottile.
Robert Redford domina con energia vitale la macchina da presa, dietro e davanti a essa, per sviscerare percorsi esistenziali, legami, famiglia, natura e uomo, città e campagna con l’incisività, la determinazione e il coraggio di un cinema indipendente e innovativo. Il riconoscimento va dunque al peso e all’importanza delle sue scelte e all’eccellenza del linguaggio che le traduce, alla poesia che raggiunge lo spettatore.
L’impegno del suo Sundance Film Festival lo rende inoltre manifesto di quella politica integra e sana che dovrebbe sostenere e guidare ogni giovane talento dell’arte, in ogni forma di espressione che rende liberi».
Nel corso delle passate edizioni il Premio è stato conferito ai registi Joao Botelho con il film Quem es tu?, Julie Taymor con Frida, Takeshi Kitano con Zatoichi, Marziyeh Meshkini con Sag - haye velgard, Stanley Kwan con Changhen ge (Everlasting Regret), Jia Zhangke con Dong, Peter Greenaway con Nightwatching, Philip Haas con The Butcher’s Shop, Michael Moore con Capitalism: A Love Story, John Woo e nell’ultima edizione al Direttore Marco Müller.
La mostra OPEN è realizzata da quindici anni in concomitanza con la Mostra del Cinema di Venezia, a conferma del preciso intento di rafforzare il legame esistente tra arte e cinema, e l’istituzione del Premio OPEN testimonia questo fecondo e stretto rapporto.
Informazioni:
ph. (39) 041. 526 4546 [email protected]ions.com www.artecommunications.com

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :