Magazine Diario personale

Primo maggio… festa dei lavoratori (o chi per esso).

Da Lupussinefabula
bassorilievo camera del lavoro-Bologna-Italy

bassorilievo camera del lavoro-Bologna-Italy (Photo credit: Wikipedia)

Se andiamo avanti così faremo la festa del panda, tra qualche anno, ovvero la festa di qualcuno che è in via di estinzione! (leggi i lavoratori). O che si è già estinto. (Sempre che ci siano ancora le festività. E le ferie. E la mutua.)

Se andiamo avanti così non ci sarà più un solo diritto sindacale, perchè ci porteranno a rinunciarvi, pur di avere un lavoro. UN lavoro, non IL.

Negli ultimi anni, e ancor più negli ultimi mesi (il processo è notevolmente accelerato dalla crisi) i diritti dei lavoratori sono retrocessi di decenni, forse pian pianino stiamo arrivando ad avere un mondo del lavoro simile a quello che esisteva prima di tutte le conquiste sindacali arrivate con il boom economico.

Che fare? Oh tempora oh mores!Possiamo solo osservare imperterriti il passaggio di queste cose sopra di noi, senza credere in un futuro. Non dico in un futuro migliore; dico solo in un futuro. Io non ho proposte; io posso solo osservare, anche avendone esperienza sulla mia pelle. E torna pressante il pensiero di andare a vivere inBurundi (o chi per esso).



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Lupussinefabula 55 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Dossier Paperblog