Magazine Curiosità

Purquoi e Pourquoi

Creato il 06 maggio 2010 da Tanks @tanks

Ieri nel titolo del mio post c'era uno strafalcione: "purquoi", invece di "pourquoi".
A questo punto, come ho fatto al volo, quando qualcuno ieri stesso mi ha sinteticamente avvertito su msn: "purquoi --> pourquoi", potrei fare ammenda con pari sintesi: "Azzz".
Mi rincresce ammettere un errore, però. Come evitarlo? Potrei sempre affermare, anzi, affermo, che l'errore è stato voluto, una furbizia per catturare traffico verso il blog.
Intanto, a chi può dar fastidio il mio errore? Senza dubbio a chi ha familiarità con il francese. Io dovrei averne, ma non lo rivendicherei proprio oggi. Non credo siano moltissimi questi lettori, dovrebbero prevalere i lettori a cui l'errore è sfuggito, o che almeno l'hanno tollerato. Ci sta pure che sia un erorre comune anche per chi in francese ci scrive, ci parla e ci sogna pure.
Sicuramente allo svarione hanno invece prestato attenzione i motori di ricerca, vedi Google: il mio post è stato smembrato, parola per parola, frase per frase, e "indicizzato". Il primo che si sbaglia e cerca "purquoi", vedrà il mio post tra i primi risultati.
Non sarebbe andata così se avessi scritto, correttamente, "pourquoi": in quel caso, di buoni risultati, prima del mio post, ce ne sarebbero stati a iosa.
Una cosa simile mi accadde su un post su Deborah Serracchiani: in un commento scappò un Serracchini e questo dirottò sul mio post un po' di ricerche da Google. Poi la popolarità della Serracchiani è cresciuta al punto di imprimere correttamente il suo cognome nella mente, e addio traffico.
Mii si potrebbe tranquillamente osservare: ma non potevi semplicemente correggere il titolo, far ammenda, invece di sprecare con questo post risorse della natura e tempo di chi legge?
Avrei potuto, ma stamattina non mi veniva altro da scrivere.
Adesso do una controllata al testo e poi pubblico.
[Video: Norah Jones gioca con "Why" (perché) e "Y".]

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog