Magazine Attualità

Putin: una commissione contro il finanziamento del terrorismo

Creato il 18 novembre 2015 da Retrò Online Magazine @retr_online

Il Presidente russo Vladimir Putin ha fondato per decreto una commissione interministeriale per il contrasto al finanziamento internazionale del terrorismo.

I sanguinosi avvenimenti dell’ultima settimana hanno segnato (o sembrano poter segnare) una svolta all’approccio dei governi occidentali al problema delle misure da mettere in campo per sradicare la minaccia del terrorismo firmato Stato Islamico, capace di colpire nel cuore della capitale francese e di abbattere un aereo civile nei cieli del Sinai mietendo centinaia di vittime innocenti in pochi giorni. Una delle risposte messe in campo in queste ore da parte russa, su decreto del Presidente Valdimir Putin, prevede l’individuazione delle fonti di finanziamento al terrorismo con l’obiettivo di porre fine all’afflusso di denaro che sostiene la campagna di diffusione del terrore da parte dell’ISIS.

È di oggi infatti la notizia, diffusa dall’agenzia di stampa russa Tass, che il Presidente russo Vladimir Putin ha istituito, attraverso la firma di un decreto presidenziale, una commissione interministeriale, coinvolgente diversi enti statali e ministeri, volta allo studio, all’individuazione e alla chiusura di qualsiasi canale di finanziamento da parte di privati e organizzazioni verso gli estremisti islamici dell’ISIS. È stato lo stesso ufficio stampa del Cremlino a diramare un comunicato nel quale si legge: “Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato il decreto sulla commissione interministeriale per la lotta contro il finanziamento del terrorismo“. Il Comitato avrà quindi la facolta di bloccare mezzi finanziari o beni di organizzazioni o persone legate o ritenute vicine al terrorismo e si avvarrà della collaborazione, auspicata dallo stesso Putin, della Procura russa, della Banca di Russia e delle autorità regionali del Paese.

Putin, quindi, scommette su una strategia che affianca alle azioni militari da tempo intraprese su suolo siriano, una strategia che mira a prosciugare le fonti di sostentamento economico (per la verità ben note da mesi) del Califfato sorto a cavallo tra Baghdad e Damasco: nel mirino del Comitato di Mosca potrebbero finire perciò anche le generose transazioni verso ISIS provenienti da alcune delle petromonarchie del Golfo Persico.

A.S.

Tags:anti-terrorismo,Commissione,finanziamento,isis,russia,terrorismo,vladimir putin Next post

Articolo piu recente.

Related Posts

AttualitàInformaticaItaliaNews from EarthTecnologia

“La morte vi attende”: attacco hacker dell’Isis sul sito della Regione Abruzzo

La cronaca di TorinoMedio OrienteNewsSiria

L’Islam Contro Gli Attacchi Di Parigi

InformaticaMondoNews from EarthPrima Pagina

Anonymous lancia #OpParis contro ISIS

AttualitàMusicaNews from EarthPrima Pagina

Eagles of Death Metal. Chi è la band che suonava al Bataclan?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :