Magazine Religione

«Quale prova ti convincerebbe dell'esistenza di un dio?»

Creato il 07 luglio 2010 da Andream
«Quale prova ti convincerebbe dell'esistenza di un dio?»Jerry Coyne, professore del Dipartimento di ecologia ed evoluzione all'Università di Chicago e autore del libro Why Evolution is True, ha pubblicato nel suo blog un articolo intitolato «What evidence would convince you that a god exists?» («Quale prova ti convincerebbe dell'esistenza di un dio?»), che tratta delle prove che convincerebbero un ateo dell'esistenza di un dio, a confronto con quelle che convincerebbero un credente della sua inesistenza.
Coyne inizia sottolineando due differenze tra l'atteggiamento della scienza e quello della religione di fronte alle prove che possono mettere in discussione le rispettive posizioni.
La prima è che i fedeli sono "isolati" dalle prove a sfavore della loro religione, in modo che non vi entrino mai a contatto. A tal proposito non posso che sottolineare come la non-storicità di molti libri della Bibbia ebraica/Antico Testamento non sia una verità diffusa al di fuori della cerchia degli esperti del settore, come pure la loro derivazione da testi e tematiche diffuse tra le civiltà del Vicino Oriente; allo stesso modo, ai fedeli non sono spiegate le contraddizioni tra le narrazioni evangeliche, né quelle narrative né quelle teologiche.
La seconda è che i fedeli tendono comunque a non prendere in considerazione le prove contro la loro fede. Coyne è un biologo, e dunque fa l'esempio dell'evoluzione, una teoria scientifica supportata da tonnellate di prove e da nessuna confutazione, ma rifiutata dal 60% degli statunitensi perché ritenuta incompatibile con il racconto biblico (e in Italia la situazione non è poi migliore).
Coyne riassume la differenza nell'approccio tra scienza e religione:
La religione non è un mezzo per conoscere perché non possiede un metodo per riconoscere ciò che è falso. E senza questo metodo, non si può capire di avere ragione. È per questo che la scienza permette di far avanzare la conoscenza del mondo, mentre la religione è ancora impantanata nella teologia medioevale.
Naturalmente la capacità di cambiare idea non deve essere pretesa solo dai credenti, ma deve essere dimostrata anche dai non credenti.
Coyne presenta alcune possibili confutazioni dell'ateismo. Darwin affermò che sarebbe stato disposto a credere alla creazione delle specie, invece che alla loro evoluzione, se avesse visto discendere un angelo dal cielo che portasse testimonianza a favore del creazionismo. Altri scrittori atei parlano profezie accurate o di rivelazione di verità scientifiche ora ignote all'interno dei testi sacri, come pure aumento della qualità della vita per i fedeli di una particolare congregazione non spiegabile altrimenti, eccetera.
Per quanto mi riguarda, riconosco che sarebbe per me difficile formulare una prova che mi convinca dell'esistenza di Dio, ma semplicemente perché le qualità che normalmente si associano a questa entità sono difficilmente verificabili. In altre parole, è impossibile per un osservatore che abbia una conoscenza limitata distinguere tra un'entità onnisciente e un'altra con conoscenza enormemente vasta ma non infinita, oppure tra un'entità onnipotente e una solo enormemente potente. Ma se il requisito fosse allentato, e invece di dover trovare una prova che dimostri l'esistenza di Dio ne dovessi trovare una la suggerisca fortemente, credo che le mie scelte sarebbero:
  • che le preghiere dei fedeli di una certa fede fossero accolte e quelle dei fedeli di tutte le altre no (e sto parlando di richieste davvero miracolose, come la ricrescita completa di arti amputati);
  • che i fedeli di una fede fossero protetti dal male e godessero dei frutti del bene;
  • che le persone di successo fossero quelle che seguono i dettami di una certa fede e che quelle delle altre fedi non avessero successo;
  • che i testi sacri di una fede contenessero conoscenze scientifiche avanzate e ignote al tempo della loro rivelazione, oltre a profezie chiare e consistentemente verificate.
Queste sono le mie prove; e le vostre?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • § Alla ricerca di dio §

    Alla ricerca

    Il Times pubblica alcuni stralci del nuovo libro di Hawking in cui il famoso scienziato afferma che non c'è bisogno di ipotizzare l'esistenza di una... Leggere il seguito

    Da  Faith
    ATTUALITÀ, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Zaia, un Governatore nel nome di Dio

    Zaia, Governatore nome

    Luca Zaia è un personaggio, su questo non ci piove. Come già malignamente qualcuno sta già pensando, il termine "personaggio", nel caso specifico, include... Leggere il seguito

    Da  Mcg
    POLITICA, POLITICA ITALIA, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • La vera immagine di dio

    , che è comunione d’amore personale, non è né il monaco né il prete celibe e neppure il papa, ma è la coppia umana che vive di un amore reciproco così intenso d... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    SOCIETÀ
  • Le parabole sul regno di dio

    IL GRUPPO BIBLICO "VANGELO E YOGA" SI INCONTRA, ACCOGLIE E SI LASCIA FECONDARE DAL CAP 13 DEL VANGELO DI MATTEOParlare in parabole era consuetudine nelle... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    SOCIETÀ
  • Le mani e il saluto di Dio

    mani saluto

    Mani nodose e sporche; mani gentili e ben curate; mani ingiallite dalla nicotina e ferite dall’oltraggio della strada; mani che hanno colpito e mai... Leggere il seguito

    Da  Famigliacolori
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il dito di Dio

    dito

    Tutti in gruppo, guardando nella stessa direzione. George dalla Guinea guida tutti: con una profonda ispirazione inizia lentamente a camminare all’indietro.... Leggere il seguito

    Da  Famigliacolori
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Cosa rimarrà di dio

    Cosa rimarrà

    Per poter superare secoli bui, dove regnava la fame, la morte incomprensibile, la malattia, le pestilenza,il freddo ed ogni sorta di avvenimento vissuto con... Leggere il seguito

    Da  Spiritualrationality
    SOCIETÀ, SPIRITUALITÀ

Magazines