Magazine Diario personale

Quando è troppo è troppo! lotta dura al gabbiotto!

Creato il 15 maggio 2013 da Golemino

Veneziani 2.0 difendono la città a suon di post su Facebook

Il gabbiotto che vende souvenir all’ombra del Campanile di Piazza San Marco è un insulto. Uno scempio legalizzato in una delle città più belle del mondo. Un affronto alla pazienza dei veneziani.

La protesta non si è fatta attendere e adesso è guerra aperta sui social network

Il gabbiotto in Piazza San Marco
Mentre Legambiente propone al Governo una Legge sulla Bellezza per la tutela del paesaggio italiano, per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale del territorio, a Venezia, in Piazza San Marco, sotto il Campanile, da un giorno all’altro spunta il gabbiotto.

Non è stata trovata parola migliore per rendere l’idea di quel container di vetro ed alluminio parassita del Campanile. Un prefabbricato da utilizzare per gli stand delle fiere campionarie che è stato messo in bella mostra nel salotto a cielo aperto più bello del mondo.

Il “mostro”, oltre ad essere esteticamente discutibile, si nutre di acqua ed elettricità in modo alquanto fantasioso: una canna giallo canarino, che corre lungo tutti i lati del muro come un serpente che si avvinghia, porta l’acqua dall’entrata posizionata sull’altra facciata del campanile fino al gabbiotto; l’elettricità invece viene dall’alto, da un cavo che pende da una finestra.

Un’ultima considerazione va fatta sulla merce venduta. Sugli scaffali sono disposti ordinatamente oggetti rari a Venezia, originali, mai visti: souvenir.

Sicuramente si tratta di uno scherzo fuori stagione. In una città così attenta al decoro, alla tutela dei beni architettonici, nella quale vigono regole ferree che dettano perfino il design dei campanelli del citofono, chi ha autorizzato questa porcheria? Il Comune.

Ebbene si. Vela, azienda partecipata del Comune di Venezia, ha avuto l’idea, l’amministrazione comunale ha pensato fosse una bellissima idea e la soprintendenza ha confermato che era un’ottima idea quella di “abbellire la Piazza” con un utilissimo gabbiotto. Ma nemmeno l’utilità è giustificata visto che a pochi metri è presente un ufficio APT che offre gli stessi servizi.

Con queste premesse si è diffusa sul web la protesta. Post con fotomontaggi del gabbiotto davanti ai monumenti più famosi del mondo, articoli con aggiornamenti in tempo reale sulle informazioni diffuse dai media e provocatorie petizioni per l’abbattimento del Campanile (che abbruttisce e copre il gabbiotto), hanno raccolto in pochi giorni più di 5000 “mi piace”.

La disapprovazione è stata troppo rumorosa per rimanere inascoltata, le risposte date dai responsabili troppo poco credibili. Il gabbiotto deve essere rimosso e, se non se ne occuperà il Comune, ci penserà la provvidenza divina con la prossima acqua alta. 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Cina è vicina. Pure troppo.

    Come vi dicevo io conosco pazzi.Se non li conosco in autonomia, me li presentano.Non sia mai me ne perdessi qualcuno.Alcuni giorni fa, a cena da un'amica,... Leggere il seguito

    Da  Giovanna
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Non è mai troppo tardi

    A fine legislatura un gruppetto di unionisti di grosso calibro ha capito che il loro movimento è antidemocratico. Hanno scoperto l’assenza di dialogo e la... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La loro vita è troppo difficile

    loro vita troppo difficile

    Applicazioni, social network, internet-non-stop, Ipad, smartphone… Il cordone ombelicale che lega l’esigenza di socialità al delirio di onnipotenza fornito dall... Leggere il seguito

    Da  Marcello89
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, OPINIONI, SCUOLA, SOCIETÀ, TALENTI, TECNOLOGIA
  • Troppo immaturi

    Troppo immaturi

    Chi sveglierà la ragazza in coma? L’Italia è stata lasciata morente sul ciglio della strada, racconta Bill Emmott nel suo film, ma si può ancora salvare... Leggere il seguito

    Da  Cristiana2011
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Adesso basta, questo è troppo !

    Adesso basta, questo troppo

    Siamo in periodo elettorale e oltre alle tante amenità che sentiamo dire, i vari candidati fanno a gara per assicurare che le istituzioni saranno al fianco dei... Leggere il seguito

    Da  Esquilino
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Turkish Airlines, sul web è polemica per le nuove uniformi: “Troppo caste”

    Turkish Airlines, polemica nuove uniformi: “Troppo caste”

    ROMA – Il modello non è ancora quello ufficiale, ma le immagini delle nuove uniformi della Turkish Airlines hanno già scaldato gli animi di stilisti, giornalist... Leggere il seguito

    Da  Ladyblitz
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ, VIAGGI
  • Troppo tempo

    Troppo tempo

    Quanto tempo...molto, troppo tempo! Dici tu...nel tuo sole ricco d'oro e d'argento, adesso è tempo di raccogliere il tuo prezioso frumento. Rammenti ogni scritt... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI