Magazine Società

Quando gli idioti governano i ciechi

Creato il 07 settembre 2011 da Gps
Quando gli idioti governano i ciechiDa oltre un mese, cioè da quando si parla di manovra, i legaioli ci hanno rotto gli zebedei in tutti i modi e in tutte le salse nel ribadire il loro “noa qualsiasi intervento sulle pensioni.
Pensate che il grande Canottiero aveva pure fatto finta di litigare tutto un giorno e nel Consiglio dei Ministri a difenderle queste pensioni. Con tanto di raffinato affondo: “Nano di Venezia, non romperci i coglioni”.
La Padania ci allietava quasi giornalmente con titoli a tutta pagina, “Le pensioni dei lavoratori non si toccano”,”Bossi:Pensioni la Lega resta sul pezzo”,“La Lega ha vinto la Partita, Pensione e comuni salvi”, “Bossi: Salvate le pensioni”, ecc. Insomma le pensioni come la linea del Piave legaiola, del famoso “Prendere o lasciare” padano.
Poi il governo questa mattina ha presentato il maxiemendamento alla manovra in discussione al Senato e ha posto la fiducia sul nuovo testo del decreto che verrà votato in giornata.
Salta fuori che la linea del Piave legaiola si è sfaldata miseramente. La Lega ha ceduto sulle pensioni, accettando l'equiparazione (dal 2014) dell'età di pensionamento delle donne del settore privato a quelle del pubblico impiego.
Le autonomie locali escono a pezzi e il federalismo, lo ricordate?, a farsi fottere.
Dunque, si rimettono le mani sulle pensioni nonostante la Lega avesse assicurato il contrario.
E allora anche stavolta cosa faranno i legaioli ?
Forse sono troppo occupati a guardare il Giro della Padania per occuparsi ancora delle pensioni..
Letta oggi da qualche parte: Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare). GPS

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Quando finisce un'amicizia...

    Quando finisce un'amicizia...

    Non è facile essere amici dell'Occidente... questi a un certo punto non è che smettono di salutarti e basta, questi a un certo punto ti prendono a calci in... Leggere il seguito

    Da  Alesan
    SOCIETÀ
  • Quando la Storia è un’imboscata

    Quando Storia un’imboscata

    foto:flickr Non ho letto “La manomissione delle parole”; però osservo. Ascolto. In questi ultimi tempi sta filtrando un’idea, distillata con cura,... Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    SOCIETÀ
  • Mae', quando vieni?

    Mae', quando vieni?

    Driiin!E mannaggia al telefono, da stamattina è un continuo, io sto con questa voce bassa e non riesco a farmi sentire bene e qua telefonano tutti! Quasi quasi... Leggere il seguito

    Da  Vidi
    SOCIETÀ
  • Quando discuti con un avversario

    , prova a metterti nei suoi panni. Lo comprenderai meglio e forse finirai con l'accorgerti che ha un po', o molto, di ragione. Ho seguito per qualche tempo... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Quando finisce un livore

    Quando finisce livore

    Le esequie di Silvio Berlusconi sono appena terminate e almeno mezza nazione si sente finita, distrutta, svuotata. Che cosa faranno, dunque, ora che non c'è... Leggere il seguito

    Da  Ilgrandemarziano
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Quando ce l'avevano duro.

    Di grande, grandissimo bluff, ormai si parla da tutte le latitudini dell'emisfero politico. Perfino i duri (di testa) e (im)puri di estremissima destra se ne... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SOCIETÀ
  • Quando mi Lodo, m'imbrodo

    A Berlusconi girano le palle pagare settecentocinqua milioni di euro per risarcire De Benedetti per avergli sottratto la Mondadori corrompendo, tramite il suo... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ

Magazine