Magazine Cultura

Recensione: "dreamless. nella'ldila' ogni notte e' per sempre"

Da Blake16 @Blake_165
"Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre" di Josephin Angelini:Helen è diventata la Discendente, la prescelta dagli dei. Ogni notte si addormenta nel suo letto e raggiunge l'aldilà dove affronta prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere così il ciclo di faide tra le Case. Ogni mattina si risveglia, stanchissima e provata, costretta a cominciare una nuova giornata di allenamenti. È sempre più spossata e sofferente oltre che sola, dato che Lucas ora la tiene lontana. Helen è triste e profondamente sfiduciata, quando durante una delle sue discese agli inferi si imbatte in Orione,

COVER ORIGINALE

un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra e il suo cuore. Di notte si incontrano nell'Ade e di giorno si scambiano messaggi al cellulare. Lucas impazzisce di gelosia e in lui si scatenano poteri sconosciuti: adesso è in grado di controllare totalmente la luce e di rendersi invisibile. Divisa fra l'attrazione per il nuovo pretendente e l'amore impossibile per il cugino, Helen si ritroverà a sfidare i suoi limiti per il bene dell'umanità intera.
Ancora più intrigante di Starcrossed, Dreamless è un romanzo intenso, dark, sexy e pieno di azione. 

Cosa penso:Un anno
Un anno di lunga ed estenuante attesa…
Un anno ad ascoltare chiacchiere, voci e pettegolezzi su una possibile trama…
Un anno ad immaginare come sarebbe stato, cosa sarebbe accaduto…
Un anno a pensare l’impensabile.
Ma un anno non mi ha preparato a quelli che sono stati una valanga di eventi, fatti e personaggi che si sono succeduti in “Dreamless”.
La storia riprende circa una settimana dopo gli eventi narrati in “Starcrossed”.
Ritroviamo Helen, alle prese con i suoi poteri da discendente e con il compito gravoso che ha sulle spalle, cioè di scendere ogni notte negli Inferi, per liberare i reietti e le canaglie dal giogo della Furie; alle prese con la sua passione incontrollabile e impossibile nei confronti di Lucas, costretta a tenersi alla larga da lui per il bene dell’intera umanità.
E ritroviamo Lucas, costretto a sopire i suoi sentimenti per Helen e mascherarli dietro comportamenti vili e arroganti per il bene della “cugina” e del futuro che le spetta.
Ma non sarà facile, soprattutto nel momento in cui Lucas vedrà una Helen sempre più spossata e stanca…
Cosa le accade quando scende negli Inferi?
Quali creature bestiali potrà mai incontrare?
Cosa sta risucchiando tutta la sua energia vitale?

Ma ben presto Helen riceverà un aiuto prezioso… presto si accorgerà di non essere l’unico essere vivente a percorrere il suolo dell’Aldilà… presto una mano verrà a tirarla fuori dai guai… presto rimarrà incantata dal proprietario di quella mano, “un semi-dio bello come il sole”… lui è Orion, e presto riuscirà a catturare l’attenzione di Helen… oltre che il suo cuore.
Colpi di scena continui, vecchi e nuovi personaggi, una trama eccezionale, una scrittura eccellente
Questi sono gli elementi che mi hanno catapultato all’interno della storia.
Se con “Starcrossed” la Angelini aveva dato prova di sé, con “Dreamless” ha davvero superato se stessa.
Si nota una sorta di maturità nella sua scrittura che, strano a dirsi, ha trasmesso a suoi personaggi: tempi duri attendono ai nostri semi-dei; è finito il tempo dei giochi, è finito il tempo delle futilità, è finito il tempo di pensare solo a se stessi… è arrivato il momento di crescere, di maturare e di assumersi le proprie responsabilità.
E come dice la stessa Helen:
QUOTE pg. 238
“Non è il nostro dono che ci rende affidabili o pericolosi, sono le nostre scelte.”
Mi sono fatta totalmente prendere dalla lettura, divoravo pagine su pagine e insieme ai vecchi personaggi, Helen, Lucas, Clare, Jason, Ariadne, Cassandra, Hector, Matt, Jerry, Kate, Dafne e ai nuovi Orion, Persefone, il dio della guerra Ares e persino Ade, il tenebroso dio degli Inferi, ho passato due giorni intensi, ho conosciuto mondi incantati, mi sono fatta cullare dalle dolci braccia di un’attraente e sexy Morfeo, ho combattuto contro Cerbero
… e ho sfidato gli dei.
Tra Mito e Realtà, tra Storia e Legenda, Josephine Angeline è tornata a farci sognare con la sua fantastica e mitica storia.
Un anno…
È passato un anno…
Per un anno l’ho atteso con avidità… ed è finito troppo in fretta.
Loro mi hanno lasciato troppo in fretta…
Mentre forse dovrà passare un altro anno per poterli rincontrare.
CONSIGLIATO!!!
QUOTE pg. 243
[…] “Sapere cosa vuoi davvero e avere il coraggio di dirlo sono due tra le cose più difficili della vita […]”

L'ho letto il... 08 Giugno 2012
GIUDIZIO:

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :