Magazine Libri

Recensione: Il bacio maledetto, di Lisa Desrochers.

Creato il 20 giugno 2011 da Glinda
Ecco una nouva recensione che spero potrà allungare la vostra lista di libri da leggere sotto l'ombrellone! Primo di una trilogia Young Adult di genere Urban Fantasy e Paranormal Romance, Il bacio maledetto si è fatto leggere d'un fiato, riempiendo una torrida Domenica di Maggio con un po' di pepe!
Recensione: Il bacio maledetto, di Lisa Desrochers.Data dipubblicazione: 5 Maggio 2011Casa Editrice: Newton Compton Titolo: Il bacio MaledettoAutore: Lisa Desrochers 
Prezzo: 12.90Pagine: 288
Il mio voto:augh ha diciassette anni, frequenta il liceo, ha due amiche del cuore e conduce una vita ordinaria, come quella di tante altre ragazze della sua età. Fino al giorno in cui arriva in classe un nuovo compagno, Luc, un ragazzo affascinante e misterioso, per il quale prova da subito una grande attrazione. Ma c’è qualcosa di inquietante in Luc. Nessuno sa da dove venga, sembra eccessivamente riservato e spesso si comporta in modo strano. Frannie non può certo immaginare quale pericolo stia correndo: Luc è un messaggero di Lucifero ed è sulla terra per cercare proprio lei, o qualcosa che lei possiede. Presto però a essere in pericolo sarà proprio il giovane demone e se non intervenisse Gabriel, bellissimo e seducente, le cose si metterebbero molto male, per tutti. Le potenze del Cielo e dell’Inferno si scontrano per accaparrarsi una preda molto preziosa… E per Frannie sono guai seri: il bel tenebroso Luc e il radioso e splendido Gabriel vogliono entrambi la sua anima, e anche il suo cuore… 
La mia recensione.
Se desiderate una lettura spensierata, un po' irriverente e molto passionale, Il bacio maledetto è il libro che fa per voi! Certo, stiamo sempre parlando di uno Young Adult, ma ammetto che il modo in cui viene affrontata la parte romance non è per niente piatta, o peggio, priva di momenti intriganti. Per chi avesse letto la mia recensione di Paranormalmente, posso affermare che la componente romantica de Il bacio maledetto è all'opposto: speziata, sensuale e divertenteIl romanzo non brilla certo per originalità e le premesse chiariscono immediatamente lo scenario che il lettore si troverà di fronte: il bel tenebroso, la ragazza ordinaria e il bravo ragazzo, legati in una giostra di tira e molla amorosi, addizionata con una sostanziosa dose di paranormale. Queste caratteristiche bastano per far storcere il naso a chi ha già fatto il pieno di romanzi dell stesso genere, o far battere il cuore all'impazzata a chi di questi libri non ne ha mai abbastanza, io ovviamente sto nel mezzo. Amo questo genere, motivo per cui non scarto quasi mai un libro che ha premesse potenzialmente simili a tanti altri romanzi, ma d'altro canto mal sopporto le situazioni che si svolgono tra banchi di scuola, compiti a casa e liti familiari. Posso affermare che Il bacio maledetto mi ha offerto sia le cose che più adoro in un romanzo del genere, sia quelle che più difficilmente digerisco,  fornendomi una piacevole lettura non priva di alti e bassi.
Narrato in prima persona e al tempo presente, il romanzo salta continuamente dal punto di vista di Mary Francis "Frannie" Cavanaugh, diciassette anni, una famiglia molto religiosa e una vita apparentemente ordinaria, e quello di Lucifer "Luc" Cain, attraente Demone Infernale in missione sulla Terra per conto di Re Lucifero in persona. Cosa potrebbe mai legare due individui così diversi, se non un potere incredibile che la protagonista custodisce inconsapevolmente, tanto prezioso da far gola alle forze ultraterrene? Luc, irriverente, sardonico, sensuale e molto, molto attraente ha l'ambizioso compito di legare l'anima di Frannie all'Inferno, per consentire al suo "Superiore" di usufruire dei poteri della ragazza a suo piacimento, prima che le forze del Paradiso la trovino e provino a soffiargli la sua anima da sotto il naso. Frannie è una studentessa dell'ultimo anno, cintura nera di Judo, e ha una schiera di ex fiamme più o meno "nerd" che frequenta con parsimonia per evitare coinvolgimenti sentimentali: detesta l'idea di innamorarsi. Nel suo cuore custodisce un dolore inespresso per la perdita di una persona per cui avrebbe dato la vita, e adora passare le domeniche con il nonno, con cui condivide passioni e segreti. Quando alla sua porta compare Luc Cain, con i suoi occhi neri e il suo sorriso sfacciato, tutte le barriere di "Fee" riguardo ai ragazzi vacillano, e la tentazione di avvicinarsi sempre di più a quel cattivo e irresistibile sogetto diventa bruciante... Proprio quando il piano di Luc, ovvero quella di far cedere Frannie al peccato per poter procedere con la sua missione Infernale, sembrerà sul punto di realizzarsi, farà il suo ingresso nella storia Gabriel "Gabe": bellissimo, lucente e incredibilmente angelico. 
Inutile dire che Gabe è in missione per conto di Dio, e vuole proprio ciò che desidera Luc, ovvero l'anima di Frannie. Improvvisamente diventata l'ogetto del desiderio dei due ragazzi più attraenti che lei abbia mai conosciuto, "Fee" sarà vittima del fascino malizioso di Luc e del corteggiamento dolcissimo di Gabe, vacillando a ogni contatto con l'uno o con l'altro. Ma non sarà solo lei a perdere le certezze di cui aveva sempre fatto sfoggio: qualcun sarà sopraffatto dall'inaspettato fascino di Frannie e abbandonerà ogni possibile scudo, mettendo in gioco la propria immortalità. Inutile dirvi che non ho intenzione di scucire il nome dell'immortale in questione, anche perchè vi giuro che entrambi daranno spesso sfoggio di un'indole a dir poco inaspettata per la loro "natura", angelica o demoniaca che sia. Mentre il triangolo amoroso prende pieghe inaspettate, e spesso bollenti, forze maggiori entreranno in gioco, e Fee scoprirà molto sul proprio conto e sui propri Doni. Esseri malvagi molto più determinati dei due protagonisti maschili a prendere ciò che l'Anima di Frannie ha da offrire, useranno ogni mezzo pur di portare a compimento la missione. Frannie sarà combattuta tra due forze incredibili, e scegliere non sarà facile: Il Paradiso, fresco come la neve d'Agosto, o l'Inferno caldo come una colata di cioccolato? Sono certa che il finale non vi deluderà, anzi!
Ho apprezzato questa lettura grazie ad una tecnica infallibile: quando inizio un romanzo scaccio tutti i possibili preconcetti. Solo alla fine giudico la qualità di un libro, per quanto devo ammettere che alcuni romanzi si lasciano classificare già dalle prime pagine. Il bacio maledetto è un libro divertente e godibile, che offre al lettore dei protagonisti carismatici e intriganti. Ma è anche un libro che non stupisce troppo per originalità, data ovviamente la classica lotta tra bene e male, la solita ambientazione scolastica, e il triangolo amoroso che ormai sembra essere il cardine di ogni Young Adult che mi capita a tiro. Lo stile della Desrochers è diretto e senza troppi fronzoli, privo di virtuosismi  e descrizioni esagerate,  e trascina subito il lettore nelle dinamiche degli eventi. I protagonisti principali sono ben delineati e ironici, cosa che garantisce una lettura spensierata e priva di quell'angoscia di cui molti libri sono pregni. Personalemente ho apprezzato il fatto che, per una volta, l'attrazione che i ragazzi provano per la ragazza e viceversa, sia stata in qualche modo frutto di dinamiche che vanno al di là del semplice colpo di fulmine: i due vogliono che lei li desideri perchè hanno un piano, e lei è come dire molto attraente... be' capirete leggendo! I cattivi di turno non sono affatto male, e tra possessioni demoniache, scariche di fulmini e apparizioni terrificanti riescono a creare quella giusta tensione che distrae efficacemente il lettore dall'onnipresente presenza della componente romance. Ma in fondo, va detto: Il bacio maledetto è un libro principalmente romance, con tutti i pregi e i difetti che ne possono derivare. 
Consigliato: una lettura senza pretese che consiglio principalmente a chi ama il paranormal romance adolescenziale!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • LISA KLEYPAS: Sognando te

    LISA KLEYPAS: Sognando

    Nell’Inghilterra dell’Ottocento Sara Fielding passa il tempo a creare storie che fanno sognare, nel sicuro rifugio di un cottage di campagna. Leggere il seguito

    Da  Aghi
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • LISA KLEYPAS: News

    LISA KLEYPAS: News

    Christmas Eve ad Friday Harbour Avendo avuto la tutela della nipote orfana Hally, Mark Nolan intende sposare la sua fidanzata storica Shelby. Leggere il seguito

    Da  Aghi
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • LISA KLEYPAS: Biografia

    LISA KLEYPAS: Biografia

    Dopo la laurea al Wellesley College con una laurea in scienze politiche, Lisa ha pubblicato il suo primo romanzo a 21 anni. I suoi libri sono pubblicati in 14... Leggere il seguito

    Da  Aghi
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • LISA KLEYPAS: L'alba dei sogni

    LISA KLEYPAS: L'alba sogni

    TITOLO: L’alba dei sogni AUTRICE: Lisa Kleypas TITOLO ORIGINALE: Where Dreams BeginsUSCITA ITALIANA: I Romanzi Passione 1, luglio 2007GIUDIZIO PERSONALE:Holly... Leggere il seguito

    Da  Aghi
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • LISA KLEYPAS: Bibliografia

    L’alba dei sogni Rifuggendo la folla caotica di un ricevimento, Holly Taylor si apparta in un giardino immerse nell’oscurità. Tra le ombre si ritrova in un baci... Leggere il seguito

    Da  Aghi
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • Recensione: Il Simbolo Perduto

    Recensione: Simbolo Perduto

    Ieri sera, dopo quasi un mese e mezzo, ho finito finalmente Il Simbolo Perduto di Dan Brown…Di solito sono molto più veloce, al massimo impiego tra i 3 e 5... Leggere il seguito

    Da  Newslibri
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Makine - Il testamento francese.

    Recensione: Makine testamento francese.

    Splendido questo libro di questo Siberiano, esule in Francia dove seppur con fatica ha conquistato una meritatissima fama. E' il più classico romanzo di... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    CULTURA, LIBRI