Magazine Cultura

Recensione: Il richiamo del cuculo (Robert Galbraith / J.K. Rowling)

Creato il 02 dicembre 2013 da Nageki @nagikka
Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, J.K. RowlingTitolo: Il richiamo del cuculo
Autore: Robert Galbraith / J.K. Rowling
Edizione: Salani
Pagine: 547
Prezzo: € 14,37
Il mio voto:Recensione: Il richiamo del cuculo (Robert Galbraith / J.K. Rowling)

Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Cormoran Strike riesce appena a guadagnarsi da vivere come investigatore privato: i clienti scarseggiano e le bollette si accumulano. Inoltre, dopo l’ennesimo scontro, la sua fidanzata l’ha lasciato e lui è costretto a dormire in ufficio. Finché non arriva John Bristow per proporgli un caso sorprendente: sua sorella Lula Landry, leggendaria top model morta pochi mesi prima, secondo lui non si è suicidata, ma è stata uccisa. Un indizio dopo l’altro portano Cormoran Strike sempre più dentro l’ambiente scintillante e spietato che ha assistito all’ascesa di Lula, e sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata, e che ora rischia di travolgere anche lui. Un romanzo avvincente, irrinunciabile, ambientato in una Londra vivace e piena di atmosfera.

La mia opinione


Londra. Lula Landry è la modella più in voga del momento, una bellezza ammaliante e costantemente sotto ai riflettori. All'apparenza la vita di "Cuculo" (questo il suo soprannome) sembra perfetta: una residenza di lusso, soldi a palate, feste ed il fidanzamento con Evan, classico musicista bello e dannato. Tuttavia, la ragazza è tormentata ed in cura a causa di problemi mentali, probabilmente
Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, J.K. Rowlingaggravati dall'utilizzo di sostanze stupefacenti. Quando Lula si getta dal balcone del suo appartamento a Myfair, il caso viene presto archiviato come suicidio, del resto gli eccessi hanno occupato un posto di prim'ordine nella sua vita. Indignato dalla velocità con la quale sono state condotte le indagini, John Bristow cerca di fare luce sulla morte della sorella e si rivolge ad un investigatore privato.
Facciamo dunque la conoscenza di Cormoran Strike, un ex-veterano dell'Afghanistan rientrato in patria dopo aver perso una gamba. La perdita di un arto sembra essere l'ultimo dei problemi del nostro protagonista, costretto a vivere nel proprio angusto ufficio dopo la fine di una burrascosa relazione che lo ha ridotto sul lastrico. Il conto in rosso spinge Strike ad accettare di indagare sulla morte di Lula Landry, indagini che verranno svolte con l'aiuto di Robin, una tenace segretaria inviata dalle soluzioni temporanee.
Sebbene gialli e thriller non siano proprio il mio genere preferito, ancora una volta sono rimasta colpita dalla bravura di J.K. Rowling. Avevo appena terminato lo splendido "Terrified" di Kevin O'Brien ed anche in questo caso mi sono ritrovata tra le mani "Il richiamo del cuculo", un romanzo altrettanto avvincente e ben costruito. Su Anobii qualcuno ha scritto "J.K. Rowling riuscirebbe a rendere avvincente anche un elenco del telefono; la sola che farebbe un best-seller anche della sua lista della spesa" ed io mi ritrovo pienamente d'accordo.
A partire dalla bellissima copertina, ci ritroviamo immersi in una Londra descritta con dovizia di particolari e popolata da personaggi ottimamente caratterizzati. Sembra quasi di vederli prendere forma davanti agli occhi, come se stessero recitando, ciascuno immerso nel proprio dramma personale. Cormoran Strike e Robin, opposti come lo ying e lo yang cinesi, eppure come tali si completano a vicenda ed entrano nel cuore del lettore. Ho adorato veder crescere e consolidarsi il loro rapporto. Dai primi impacciati tentativi di indagine a quattro mani, fino al primo "Cormoran" pronunciato dalla dolcissima Robin, decisa ad abbattere gli ultimi mattoni del muro professionale che la divide da Strike.
Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, J.K. RowlingPasso dopo passo ci addentriamo nel mondo della moda e della ricchezza più sfrenata, costellate da lustrini che in realtà nascondono parte del marcio che vi si annida all'interno. Tra relazioni clandestine, droga, abusi, ipocrisia e famiglie solo in apparenza perfette. Cormoran e Robin rivivono gli ultimi istanti della vita della tormentata Lula, fino al colpo di scena finale capace di lasciare a bocca aperta.
Con "Il richiamo del cuculo", J.K. Rowling ancora una volta dimostra una fantasia di gran lunga superiore alle aspettative. Se credevate che quest'ultima si fosse esaurita con i libri di Harry Potter, vi sbagliate. "Il richiamo del cuculo" è un romanzo maturo, avvincente e ben costruito. Le vicende narrate scorrono via veloci, tra numerosi flashback nel passato di Lula ed indagini serrate volte alle ricerca di un'amara verità. Al termine del romanzo vi troverete ad aspettare la pubblicazione del secondo volume di questa nuova saga, proprio come a suo tempo successe con Harry Potter.
Non posso non dare 5 stelle a questo nuovo lavoro che per qualche giorno ha monopolizzato la mia attenzione. Vi consiglio vivamente di leggerlo e di non farvi influenzare da eventuali commenti negativi trovati sulla rete, in questo caso vi perdereste un piccolo capolavoro. Inoltre ci avviciniamo al Natale, quindi perchè non regalarlo o farvelo regalare? :)
E se avete già letto "Il richiamo del cuculo", mi raccomando, fatemi sapere che cosa ne pensate!!!! lasciate un commento :)
Nota: trovate anche la recensione de "Il seggio vacante", il precedente romanzo della Rowling.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog