Magazine Cultura

Recensione:. Silence Oath "Beneath a Bleeding Sky" (Invincible Records 2013)

Creato il 01 maggio 2013 da Dvlgator @dvlgator

Silence Oath – Beneath a Bleeding Sky
Ci sono band che magicamente riescono ad evocare lo splendore mitico di certe forme musicali, in questo caso parliamo di Black Metal, epico, sinfonico, multiforme ed evoluto.

La one man band si chiama Silence Oath ed è il progetto del giovane musicista veronese Filippo Tezza  già in forza alla Heart Of Steel Records con un progetto a proprio  nome (Tezza F.) dal titolo "The Message … a story of agony, hope and faith".Il cd in questione però è questo ben articolato lavoro dal titolo "Beneath a Bleeding sky" sotto il nome di Silence Oath, un disco  dai risvolti epici, suonato egregiamente e fantasioso.La tecnica esecutiva e il gusto dell'autore aumentano il carattere di un sound debitore di Cradle of Filth e Dimmu Borgir con riff e assoli di chitarra curati e accattivanti di scuola power metal, cantati in screaming e cori puliti in stile Vintersorg o Borknagar.
L'impianto progressivo ed estremamente evocativo  rendono il lavoro di sicuro interesse e molte cose suonano originali all'interno di un genere molto ancorato ai suoi canoni stilistici.Certo ci sono ancora delle cose da aggiustare come la qualità sonora che a volte non soddisfa l'ascoltatore in quanto servirebbe una produzione di ancor più alta classe per apprezzare a pieno le idee del nostro compositore ma in generale l'impianto funziona e si nota subito la bella esecuzione e le belle strutture, lunghe e variegate intervallate da ottime pause di ambient tastieristico che mantengono una buona dose di originalità anche se soffrono di retaggi della band di Dani Filth molto marcati.C'è un sostrato di buona cultura metallifera nel contesto globale e si sentono venatura di speed metal come di death melodico ma tutto ben ordinato, intrecciato a dovere  e curato maniacalmente.Una super produzione avrebbe reso questo album dei Silence Oath indimenticabile!Rimane comunque un album coi ficchi, dinamico, tecnico e melodico al tempo stesso, sicuramente consigliato l'ascolto. 

di Bob Stoner

Voto: 75/ 100

per amanti di: Cradle of Filth, Dimmu Borgir
http://www.myspace.com/silenceoathhttp://invinciblerecords.nlz.it

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :