Magazine Cinema

Recensione: Titanic

Creato il 18 maggio 2011 da Dadolful
Recensione: TitanicTITANIC

ANNO FILM: 1997DURATA PELLICOLA: 192 minuti, circaPAESE DI ORIGINE: USAREGISTA: James CameronCASA DI PRODUZIONE: 20th Century Fox/Paramount Pictures
PREMI: 1998 - Premio Oscar

1998 - Golden Globe1998 - Kansas City Film Critics Circle Award
1997 - National Board of Review Award
1998 - Broadcast Film Critics Association Award
1997 - Los Angeles Film Critics Association Award
1998 - Screen Actors Guild Awards
1998 - Satellite Award
1998 - MTV Movie Award
GENERE TRATTATO: Drammatico, epico, romanticoTRAMA:  IlTitanicimpiegò 2 ore e 40 minuti per colare a picco dopo la collisione con un iceberg nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912. Il canadese Cameron ha rievocato la tragedia in 3 ore e 14 minuti di cui poco più di un'ora riguarda l'affondamento. Il resto racconta il prima e il poi, con un prologo nel regno dei morti, a 4000 metri di profondità oceanica nel 1996 e un epilogo zuccheroso in paradiso, entrambi di carattere onirico, ma in modo diverso. È una storia d'amore tra il proletario Jack e l'aristocratica Rose sotto il segno della morte, un fiammeggiante melodramma romantico che si spegne nelle acque gelide dell'Atlantico.RECENSIONE E CONSIDERAZIONI PERSONALI:  Ed eccoci dinanzi al VERO capolavoro di James Cameron: Titanic. Perché dico, “vero capolavoro”? Chi conosce questo Blog o il mio canale You Tube, capirà che sto alludendo ad Avatar. Se avete letto la mia critica su questo film, avrete capito il senso della frase che ho appena scritto. Avatar è un film banale e che ha avuto, secondo me, un successo immeritato. Mentre, Titanic è un film che si e stra-meritato il suo successo, ed ha uno spessore maggiore.Ma ora capirete meglio con il continuo della recensione.Era il 1997, quando approdò nelle sale cinematografiche, questo film che ha segnato la storia del cinema mondiale. Io lo vidi al cinema... avevo solo 7 anni all'epoca. Vincitore di ben 11 Premi Oscar, ha incassato così tanto da ottenere il primato come film che ha incassato di più al mondo. Ma, un film non si valuta con premi o cifre, però a differenza di Avatar, questo è un contorno meritato per un capolavoro colossale. Titanic è un film imponente, davvero degno di nota. Ha tutto ciò che, uno spettatore, vuole vedere in un film: trama ben studiata, sentimentalismo, amore, emozioni, azione, catastrofe, epicità. Be, che aggiungere? E' un film fatto in stile documentario. Narra la vicenda di una storia veramente accaduta, ecco perché lo definisco Documentario. Non vorrei essere frainteso, però.E' incredibile come Cameron, abbia riportato in vita tutto questo. Lui ha riportato in vita non sol oun relitto, rendendolo realistico ma anche un'intera epoca, con le sue abitudini e le sue mentalità. Cameron è riuscito a realizzare alla perfezione il Titanic, con tutte le vere posate e arredamenti. Persino alcuni attori (tra cui il capitano), assomigliano ai veri personaggi che salparono con questa nave immensa, quasi un secolo fa.Il Titanic, rivivrà dinanzi ai vostri occhi!  La cura nel dettaglio è davvero scrupolosa è maniacale... ci sono solo delle piccole imperfezioni, come ad es. un orologio digitale, che all'epoca ancora non esisteva; e la cartina aggiornata al 1997. Ma sono piccole cose. Nessun film è perfetto, ma il Titanic si avvicina alla, suddetta, perfezione. Gli effetti speciali, per l'epoca, sono realistici al massimo. Imponenti! Quando vidi il Titanic per la prima volta mi sembrava vero. Vivo! Ha lanciato, anche delle novità, come le prime comparse di persone digitali.La colonna sonora è davvero suggestiva... qualche lacrima te la fa scendere, anche se ciò che ti emoziona davvero è proprio il film in se. La musica più bella, sarebbe quella premiata con moltissimi premi, è My Heart Will Go On.Tutto è stato dosato in maniera divina, e l'aver inventato di una superstite che, racconta la sua storia rivivendo le immagini del passato, è stata una scelta azzeccatissima.Si, la prima oretta di film potrebbe sembrare pesante e noiosetta ma credetemi, quando arriva il momento dell'affondamento... be, ragazzi ne vedrete delle belle. Una sequenza di un'ora e mezza, piena di movimento, di drammaticità... un vero dramma umano che ti tiene con il fiato sospeso, e gli occhi incollati allo schermo. Il Titanic, però, non è solo una storia di una nave che affonda... no. Vi è ben altro. Al suo interno sono nascosti molti messaggi. Vedremo, le differenze sociali tra ricchi e poveri, e il trattamento quasi razziale e discriminatorio nei confronti di quest'ultimi. Cose vere... non inventate. Poi, c'è anche questa fantastica storia d'amore, proprio tra una persona ricca e una povera, ossia tra Rose e Jack. C'è di tutto in questo film, davvero. Il tutto convoglierà in un finale bellissimo, davvero emozionante e commovente.Quindi, avrete capito, perché un film come Avatar non mi abbia colpito. E capirete perché non lo considero un capolavoro. Come si può dire che, Avatar, sia il capolavoro di Cameron? Per me rimarrà il Titanic, il VERO ed unico capolavoro di Cameron. Basta, fare inutili paragoni tra queste due pellicole, dicendo: “Avatar ha guadagnato più de Titanic”. Ok, io vi rispondo, ma non viene detto anche che, Avatar ha vinto solo 3 Premi Oscar mentre Titanic ne ha vinti 11? Non si dice che Avatar ha guadagnato così tanto solo grazie alla scia del 3-D? Non si dice che Titanc è rimasto per ben 12 anni, il film che ha guadagnato di più al mondo, mentre Avatar non è detto che raggiunga questa stessa durata? Non dico altro.VALUTAZIONE FINALE: Titanic è un film davvero bello. Un film che raccoglie l'essenza del cinema, un capolavoro ed un Kolossal! Emozionante e vibrante... da vedere! Un vero trionfo agli Oscar ed un vero film epico!Certo che, dopo 13 anni dalla sua realizzazione, gli effetti speciali ora sembrano meno realistici e la CGI è molto evidente. Ma ciò che conta è quello che il film trasmette. In questo, Titanic è molto superiore rispetto a molti film come, il recentissimo Avatar.Il voto massimo se lo merita.VOTO: 10

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines