Magazine Fumetti

Recensione Wolverine & gli X-Men 1

Creato il 02 giugno 2012 da Morgan @ComicsSource
I disegni di Tan però abbassano il livello qualitativo dell’intero one-shot: tavole realizzate discretamente, ma presentano difetti e in alcune vignette sembra che il disegnatore le abbia realizzate controvoglia e in particolare evidenzio come capiti spesso che occhi, orecchie, naso e bocca siano piccoli rispetto la dimensione del visto, mentre le scene della lotta tribale tra Scott e Logan sono più curate  e rappresentano bene lo scontro tra i due e per realizzarle usa un tratto più grezzo e rozzo e che a mio avviso si addice bene.Segue la prima avventura della Jean Grey School for higher learning scritta da Aaron e disegnata ottimamente da Chris Bachalo, il cui nome è messo ben in risalto in copertina, ma solo il suo.Il primo giorno di scuola difficilmente si dimentica, ma sicuramente i presidi Wolverine e Kitty Pride non lo dimenticheranno. La visita da parte dei membri del dipartimento dell’istruzione dello stato di New York non è andata proprio bene, ma il finale è addirittura clamoroso e la conclusione la vedremo nei prossimi mesi.Il primo numero di Wolverine & the X-men è scritta stupendamente e disegnata magnificamente. Battute e situazioni divertenti a raffica, fornite nelle prime pagine inaspettatamente anche da Charles Xavier in visita alla scuola, dialoghi mai banali e situazioni interessanti è che fanno ben sperare per il futuro della serie.Lo stile di disegno di Bachalo è unico ed inconfondibile e risulta perfetto specie per le situazioni comiche, i razzetti che escono all’improvviso da un bagno, le facce sorprese/scandalizzate degli inviati del dipartimento sono solo alcuni degli esempi che possono far ridere il lettore. Di Bachalo mi ricordo i disegni che aveva realizzato per la mini “Dark Reign: The Sinister Spider-Man” e allora non mi erano piaciuti e li ritenevo troppo confusionari. Stavolta invece tutto il contrario e mi son sorpreso che fosse lui, il suo stile è notevolmente migliorato da allora e sicuramente è un grosso punto di forza per questa serie.Conclude una storia breve di Milligan e Allre, il team creativo di X-Statix, con protagonista Doop nelle vesti di investigatore. Storia carina e divertente, ma i disegni di Allred non mi hanno entusiasmato come accade invece con le storie pubblicate nella X-Statix Collection.Se volete iniziare a leggere i mutanti reputo questo albo il miglior starting point possibile e con l’aggiunta dal prossimo mese di Uncanny X-Force di Rick Remender, non credo di sbagliare affermando che questo mensile può divenire la migliore testata Panini dedicata agli uomini-X. Buona lettura!!!Ti Potrebbero Interessare:Recensione X-Statix Collection 1Recensione Deadpool 11Recensione Spider-man universe 4

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines